DANIELE MARCHESINI

L'Italia del Giro d'Italia

"C'è l'Italia dell'asfalto e della ghiaia, dei poveri e dei ricchi, dell'industria e dell'agricoltura. Il libro è un gigantesco 'come eravamo e come siamo', cifra per cifra, soldino per soldino" (Gian Paolo Ormezzano)

E' dal 1909 che, salvo le interruzioni della guerra, la carovana del Giro attraversa l'Italia: il Giro è un'istituzione, fa parte della storia e dell'identità del Paese e nella vicenda del Giro davvero si rispecchia l'evoluzione sociale ed economica dell'Italia. Con una minuziosa attenzione non solo alle cronache, ma anche alle innovazioni tecniche, al contorno pubblicitario, persino ai gadget (dalle figurine agli indimenticabili tappi a corona con l'immagine dei corridori) che alimentano la passione e la mitologia popolare, Marchesini offre al lettore una narrazione di sorprendente spessore storico che illumina molti ed essenziali aspetti della società italiana contemporanea. Un capitolo finale, di particolare attualità, ripercorre la storia del doping nell'evoluzione del ciclismo italiano dalle origini a oggi.

Daniele Marchesini insegna Storia contemporanea nell'Università di Parma. Con il Mulino ha pubblicato anche "Coppi e Bartali" (1998), "Cuori e motori. Storia della Mille Miglia" (2001) e "Carnera" (2006).

Premessa
1. Un'istituzione
2. Ciclismo e Giro: una storia contemporanea
3. Il Giro dei pionieri: un ciclismo d'antico regime
4. Tra le due guerre
5. Verso un ciclismo moderno
6. I dolci veleni
7. Il secondo dopoguerra e il ciclismo d'oro
Conclusioni
Bibliografia
Indice delle figure e delle tabelle
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 12,00
collana "Storica paperbacks"
pp. 312, 978-88-15-13198-0
anno di pubblicazione 2009

Leggi anche

copertina Il vino e la carne
copertina Contro un nemico invisibile
copertina L'Italia e il confine orientale
copertina Cuori e motori