MASSIMO LIVI BACCI

Conquista

La distruzione degli indios americani

"Libro di alto rilievo scientifico e umanistico... sostenuto da un caldo accento colloquiale" (Giuseppe Cassieri)

Quali furono le cause e i meccanismi della catastrofe demografica seguita alla scoperta dell'America? La documentazione giunta fino a noi è straordinariamente ricca: conquistadores, religiosi, uomini di legge, funzionari e mercanti scrivevano memorie e rapporti, stilavano atti, svolgevano inchieste, emettevano sentenze. Il mondo indigeno, per parte sua, ha lasciato eloquenti tracce degli eventi e molte testimonianze dirette dello spietato soggiogamento perseguito dagli europei. Facendo parlare queste fonti, Livi Bacci dimostra che il rovinoso declino degli indios non fu la conseguenza inevitabile del contatto con gli europei, ma un risultato cui contribuirono sia i modi della Conquista, sia la natura delle società sottomesse.

Massimo Livi Bacci insegna Demografia nell'Università di Firenze. Con il Mulino ha pubblicato "Popolazione e alimentazione" (19932), "Storia minima della popolazione del mondo" (20053), "Avanti giovani, alla riscossa" (2008). "Conquista" ha ricevuto il Premio Pisa 2006.

 

Prefazione
1. Dove si narra di tre viaggi ..
2. Un umile francescano ..
3. Un viaggiatore instancabile ..
4. Una boccola d'oro ..
5. Hispaniola, il paradiso terrestre di Colombo ..
6. Una grande e ricca città ..
7. Gli inca e molti milioni di sudditi ..
8. Coloni e «paulisti» alla caccia dei guaranì ..
Appendice
Epilogo
Note
Cronologia
Glossario
Illustrazioni
Indice dei nomi
Indice delle cose notevoli

Acquista:

a stampa € 16,00
collana "Storica paperbacks"
pp. 376, 978-88-15-13191-1
anno di pubblicazione 2009

Leggi anche

copertina Oltremare
copertina La guerra santa
copertina Storia economica dell'Europa pre-industriale
copertina La donazione di Costantino