Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

MARTHA C. NUSSBAUM

L'intelligenza delle emozioni

"Il più importante contributo contemporaneo alla teoria delle emozioni" (Marco Vozza)

Lungi dal costituire un residuo della conoscenza, un elemento impuro di cui il pensiero deve liberarsi per coincidere con la più pura e algida speculazione, le emozioni - dolore, paura, vergogna, amore, compassione - pervadono, anzi "sono" il pensiero. Secondo una visione che pone le emozioni al centro non solo della vita individuale ma anche di quella sociale, come motore delle relazioni interpersonali, Martha Nussbaum intende gettare le basi di una teoria delle emozioni, senza la quale nessuna etica o filosofia politica possono dirsi adeguate. La prima parte si sviluppa attorno all'emozione del dolore e del lutto; la seconda parte segue le emozioni sulla scena pubblica e nella politica; la terza si concentra sull'amore nelle versioni platonica, cristiana e romantica, con richiami a Dante, Proust, Whitman, Joyce e alle partiture di Mahler. Un libro forte e innovativo, punto di arrivo di un lungo percorso di ricerca, tra filosofia e psicologia, letteratura e musica.

Martha C. Nussbaum insegna Law and Ethics nell'Università di Chicago. Fra i suoi libri pubblicati in Italia: "Il giudizio del poeta. Immaginazione letteraria e civile" (Feltrinelli, 1996), "Terapia del desiderio. Teoria e pratica nell'etica ellenistica" (Vita e Pensiero, 1998), "Coltivare l'umanità" (Carocci, 1999). Al Mulino sono usciti: "La fragilità del bene" (1996), "Diventare persone" (2001), "Giustizia sociale e dignità umana" (2002), "Le nuove frontiere della giustizia" (2007), "Giustizia e aiuto materiale" (2008), "Lo scontro dentro le civiltà" (2009).

Acquista:

a stampa € 20,00
collana "Biblioteca paperbacks"
pp. 872, Brossura, 978-88-15-12807-2
anno di pubblicazione 2009

Leggi anche

copertina La fragilità del bene
copertina L'armonia del mondo
copertina La vita della mente
copertina Ragioni pratiche