EZIO RAIMONDI

Un'etica del lettore

Dove siamo quando leggiamo? In quale tempo e in quale spazio ha luogo il singolare, fragile evento della lettura? Atto apparentemente semplice, gesto quotidiano, eppure leggere è un rapporto complesso fra due persone, l'autore e il lettore, che si consuma attraverso un testo. Chi legge fa vivere un testo, lo realizza, mettendosi così in comunicazione con l'altro, con una diversità. Nel leggere è implicita la disponibilità ad ascoltare, a entrare in relazione, a non prevaricare l'altro con la propria individualità. Esiste dunque un'etica della lettura, che è fatta di filologia e passione, capacità di intendere e disponibilità a mettersi in gioco. Lettore ineguagliato, Raimondi consegna a queste pagine cristalline un messaggio che travalica la letteratura per farsi lezione di civiltà.

Ezio Raimondi è professore emerito di Letteratura italiana nell'Università di Bologna. Fra i suoi libri pubblicati dal Mulino ricordiamo: "Il colore eloquente" (1995), "Politica e commedia" (1998), "La retorica d'oggi" (2002), "La dissimulazione romanzesca" (2004).

Acquista:

a stampa € 7,00
e-book € 5,49
Formato:  ePub , Kindle
collana "Voci"
pp. 80, Brossura, 978-88-15-12032-8
anno di pubblicazione 2007

Leggi anche

copertina C'è un lettore in questo testo?
copertina A cosa serve la verità?
copertina Motivazione e apprendimento
copertina Il fotoromanzo