GIACOMO BECATTINI

Il calabrone Italia

Ricerche e ragionamenti sulla peculiarità economica italiana

Con la sua ricerca innovativa sui "distretti industriali", Becattini apre una prospettiva nuova alla lettura dei fenomeni dello sviluppo economico, ponendo al centro dell'attenzione aspetti che la visione tradizionale, prigioniera dell'idea dell'inevitabile avanzamento del gigantismo industriale, lasciava in ombra. Con questa nuova chiave di lettura, il fulcro dello sviluppo torna ad essere l'agente umano col suo impegno, la sua intelligenza, la sua creativit, nell'industria, nella ricerca scientifica, nella vita in generale. Il ruolo del progresso tecnico in senso stretto ne viene, conseguentemente, ridefinito e storicizzato. Quanto all'accumulazione e alla concentrazione del capitale, ne risulta evidenziata la duplice natura di alimento e di limite dello sviluppo socioeconomico. Nell'attuale dibattito sui dilemmi connessi ai segni del declino economico del nostro paese, l'autore si distacca dal pensiero dominante per sottolineare il ruolo di una politica industriale che sviluppi, qualificandoli, i tradizionali punti di forza del nostro export: Made in Italy e meccanica.

Giacomo Becattini, professore fuori ruolo di Economia politica, socio dell'Accademia Nazionale dei Lincei, dell'Accademia "La Colombaria", dell'Accademia dei Georgofili. E' stato presidente della Societ Italiana degli Economisti. Gli stata attribuita la Life Membership del Trinity Hall, di Cambridge. Tra le sue molte pubblicazioni si segnalano "Il distretto industriale" (Rosenberg & Sellier, 2000) e "Dal distretto industriale allo sviluppo locale" (Bollati Boringhieri, 2000).

Presentazione, di Carlo D'Adda
Premessa;
1. Sulla multiregionalità dello sviluppo economico italiano. Considerazioni preliminari sugli ultimi censimenti (con G. Bianchi)
2. Evidenze empiriche e considerazioni socioeconomiche sull'industrializzazione leggera del Mezzogiorno (con F. Sforzi)
3. Il ruolo dei sistemi locali nell'interpretazione dello sviluppo socio-economico italiano
4. Dal «miracolo economico» al made in Italy
5. Forti Pigmei e deboli Vatussi. Considerazioni sull'industria italiana (con M. Bellandi)
6. Aree di grande impresa e aree distrettuali nello sviluppo post
bellico dell'Italia: un'esplorazione preliminare (con F Coltorti)
7. L'economia italiana negli anni novanta: un confronto tra aree di grande impresa e distretti industriali (con G. Dei Ottati)
8. L'abbecedario dello sviluppo italiano
Riferimenti bibliografici
Abstract

Acquista:

a stampa € 22,00
collana "Saggi"
pp. 280, 978-88-15-11876-9
anno di pubblicazione 2007

Leggi anche

copertina Israele e Palestina: la forza dei numeri
copertina Come sta cambiando l'Italia
copertina L'economia della Russia
copertina La mamma