MARCO D'ALBERTI

Poteri pubblici, mercati e globalizzazione

Quale ruolo giocano nell'economia i poteri pubblici, come gli Stati, l'Unione Europea, gli organismi internazionali? In quale misura e con quali esiti regolano i mercati nell'attuale fase di sviluppo della globalizzazione? Una fase in cui - secondo diversi economisti, sociologi, giuristi - sono soprattutto le grandi imprese multinazionali a porre le regole degli scambi, mentre i pubblici poteri restano dietro le quinte o producono norme deboli. Questo libro, che ricostruisce il rapporto fra poteri pubblici e mercati, mostra che nell'età contemporanea, accanto alle regole prodotte dalle imprese, un ruolo essenziale viene svolto dai pubblici poteri, nazionali e ultranazionali. L'autore evidenzia i disequilibri di una regolazione globale sempre più complessa e indica vie da seguire per raggiungere nuovi equilibri fra libertà economiche e valori sociali.

Marco D'Alberti è professore ordinario di Diritto amministrativo nella Facoltà di Giurisprudenza della Sapienza Università di Roma. E' stato componente dell'Autorità garante della concorrenza e del mercato dal 1997 al 2004. Fra i suoi libri: "Le concessioni amministrative" (Jovene, 1981); "I public contracts nell'esperienza britannica" (Jovene, 1984); "Diritto amministrativo comparato" (Il Mulino, 1992).

Introduzione
1. Poteri pubblici e mercati. Profili storici
2. Il quadro attuale della regolazione pubblica
3. Il senso della trasformazione
Conclusioni. Verso un miglior equilibrio
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 12,00
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 160, 978-88-15-11073-2
anno di pubblicazione 2008

Leggi anche

copertina Il microcredito
copertina L'economia cinese
copertina Capire la globalizzazione
copertina Storia della globalizzazione