Copertina La Repubblica delle lettere

Acquista:

a stampa € 20,00
collana "Le vie della civiltà"
pp. 288, Brossura, 978-88-15-10475-5
anno di pubblicazione 2005

HANS BOTS, FRANCOISE WAQUET

La Repubblica delle lettere

Fra il Rinascimento e l'Illuminismo gli uomini di cultura ebbero il sentimento di formare una comunit?, una sorta di stato virtuale: la Repubblica delle lettere. Questa espressione, nata nel Quattrocento in Italia e poi diffusasi largamente in Europa a partire dal primo Cinquecento, soprattutto con Erasmo da Rotterdam, dava forma a un'utopia: che la sfera della cultura potesse essere un mondo autonomo, indipendente dalle divisioni nazionali e religiose, fondato sull'eguaglianza e l'universalit?. Per secoli, universit?, accademie, eruditi dei paesi europei hanno tessuto rapporti, hanno intrattenuto scambi epistolari, mettendo in comune le conoscenze. Prima della politica, la cultura ha dunque pensato e praticato uno spazio comune europeo. Nel descrivere caratteristiche ed evoluzione della Repubblica delle lettere fra Cinque e Settecento questo volume offre un'originale prospettiva sui valori e le istituzioni che hanno costituito per tre secoli l'impalcatura della cultura europea, anticipando in qualche misura la figura e le funzioni dell'intellettuale moderno.

Hans Bots, professore nella Facolt? di Lettere dell'Universit? Cattolica di Nimega (Olanda), ? autore di numerosi lavori sulla circolazione delle idee nell'Europa moderna. Fran?oise Waquet ? direttore di ricerca al Centre National de la Recherche Scientifique, a Parigi. Tra i suoi libri "Il latino" (Feltrinelli, 2004) e "Parler comme un livre. L'oralit? et le savoir (XVIe-XXe si?cle)" (2003).

Leggi anche

copertina La civiltà delle buone maniere
copertina Storia della Spagna nel Novecento
copertina Il governo delle opinioni
copertina Se non esiste Dio