Copertina Programma del corso di diritto criminale. Del giudizio criminale

Acquista:

prezzo di copertina € 36,00
a stampa € 28,80
collana "Collezione di testi e di studi"
pp. 528, Rilegato, 978-88-15-10277-5
anno di pubblicazione 2005

FRANCESCO CARRARA

Programma del corso di diritto criminale. Del giudizio criminale

Questo volume porta a compimento il progetto editoriale di ripubblicare l'opera di Carrara promosso da Franco Bricola e da Massimo Nobili: non soltanto quale recupero in chiave storica di una testimonianza comunque fra le più alte per la scienza penale, ma anche, e soprattutto, come riproposizione di temi importanti del sistema penale alla base della deontologia del giudizio e dei principi di garanzia per il reo e per la vittima. Le risposte al quesito "perché ripresentare Carrara?" e le intenzioni già indicate nel primo volume (che contiene le due sezioni dedicate al diritto sostanziale), restano. Se possibile, accentuano anzi la loro ragion d'essere, per le parti dell'opera relative al processo: con riguardo al periodo di travagli non superati, in Italia, dal varo d'un nuovo codice e a successivi, vari focosi dibattiti sul valore della legge e delle garanzie; sulle esigenze d'efficienza, coerenza e razionalità; sui rapporti magistratura-politica, ossia - in definitiva - sul ruolo stesso della procedura penale. Questo secondo volume comprende la sezione conclusiva (terza) del "Programma" ("Del giudizio criminale"), accompagnata da una selezione tratta dagli "Opuscoli di diritto criminale", parte essenziale soprattutto per quanto concerne tale settore di quell'insegnamento e per avere una visione completa del pensiero e dell'opera di Francesco Carrara.

Indice: Introduzione, di Massimo Nobili. - Del giudizio criminale. - Introduzione. Giurati e magistrati. - I. Nozioni generali del giudizio penale. - II. Origine storica del giudizio penale. - III. Origine filosofica del giudizio penale. - IV. Fine del giudizio. - V. Condizioni essenziali del giudizio in generale. - VI. Caratteri del processo accusatorio. - VII. Caratteri del processo inquisitorio. - VIII. Caratteri del processo misto. - IX. Dell'accusatore. - X. Del reo. - XI. Del giudice. - XII. Contestazione dell'accusa. - XIII. Della prova. - XIV. Della difesa. - XV. Della sentenza. - XVI. Limiti esterni del giure penale. - Opuscoli di diritto criminale. - I. Giuseppe Puccioni ed il giure penale. - II. Necessità di profondi studi giuridici. - III. Dottrina fondamentale della tutela giuridica. - IV. La cessata procedura lucchese. - V. Prescrizione penale (interruzione). - VI. Sulla crisi legislativa in Italia. - VII. Il carcere preventivo e l'applicazione della pena. - VIII. I discorsi di apertura. - IX. Immoralità del carcere preventivo. - X. I compari nel processo criminale. - XI. Il diritto penale e la procedura penale. - XII. Progressi della libertà civile. - XIII. Il passato, il presente e l'avvenire degli avvocati in Italia. - XIV. Un'altra circolare. - XV. Confronti storici. - XVI. Della rejudicata in criminale.

Francesco Carrara (1805-1888), famoso criminalista, fu professore di Diritto criminale nell'Università di Pisa. I nove volumi del "Programma del corso di diritto criminale" (1859-1870 e successive edizioni) raccolgono e sistemano il suo pensiero. Di speciale importanza, inoltre, i sette volumi di "Opuscoli di diritto criminale" (1870-1877).

Leggi anche

copertina Programma del corso di diritto criminale. Del delitto, della pena
copertina Lineamenti di diritto internazionale penale
copertina Giovanni Gentile. Per una interpretazione filosofica della storia contemporanea
copertina Commercio e servizi. Due saggi di economia del diritto