Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

GIUSEPPE MANTOVANI

Intercultura

E' possibile evitare le guerre culturali?

Concepire la cultura come realt omogenea, compatta, "pura" non ci sar d'aiuto a vivere in un mondo al tempo stesso sempre pi locale e sempre pi globale. Pi utile sarebbe riconoscere che identit e culture differenti costituiscono aree di scambio, narrazioni di volta in volta condivise o contestate dalle stesse persone che ne fanno parte. Non un mosaico multiculturale con le sue barriere erette in nome dell'appartenenza, ma spazi in cui dei "noi" particolari vivono in mezzo a dei "loro" altrettanto particolari, ciascuno con una faccia e una storia. Il cammino da intraprendere - preso atto che noi non siamo il centro del mondo, che la nostra genealogia non "pura" e che le presunzioni di superiorit sono ingiustificate - dunque quello dell'intercultura, del decentramento del soggetto. Cominciando con il prestare attenzione all'altro, come fa Mantovani in queste pagine mentre ci mette in contatto con donne bramine, giovani musulmani, cacciatori di teste delle Filippine, immigrati africani. Incontreremo la relativit culturale delle emozioni, il tentativo di superare lo sguardo "occidentale" sull'altro nelle esperienze di etnopsichiatria, le dispute sulle mutilazioni (o modificazioni) genitali femminili e sul velo islamico. Questioni etiche, politiche ed educative complesse, urgenti, a volte apparentemente insolubili, che solo una precisa coscienza interculturale pu affrontare in modo appropriato. Una alternativa ai foschi scenari di "guerre culturali" quali vengono predicati in questi anni dal "centro dell'impero".

Giuseppe Mantovani docente di Psicologia degli atteggiamenti nella Facolt di Psicologia dell'Universit di Padova e condirettore del Cirssi (Centro interdipartimentale di ricerca e servizi per gli studi interculturali) della stessa universit. Tra i suoi lavori: "Comunicazione e identit" (1995), "Ergonomia" (a cura di, 2000), "Metodi qualitativi in psicologia" (curato con A. Spagnolli, 2003), usciti al Mulino; "L'elefante invisibile. Percorsi di psicologia culturale" (Giunti, 1998) e "Exploring Borders. Understanding Culture and Psychology" (Routledge, 2000).

Introduzione
Esordio: Cultura e identità
1. Narrazioni contestate
Parte prima: Cultura e differenze
2. Una superiorità presunta
3. Mondi morali differenti
4. Rispetto reciproco
Parte seconda: Cultura e psicologia
5. Mediazione e artefatti
6. Risorse per l'azione
7. Etnopsicologia
Parte terza: Intercultura e politica
8. Comunità contro persone
9. La multicultura e le donne
10. Conflitti e negoziazioni
Conclusione
Letture consigliate
Riferimenti bibliografici

Acquista:

non disponibile
collana "Intersezioni"
pp. 192, Brossura, 978-88-15-09739-2
anno di pubblicazione 2004

Leggi anche

copertina Sentirsi in colpa
copertina Ordinamenti religiosi e ordinamenti dello Stato
copertina La timidezza
copertina Psicologia della cultura