ALEXANDER DEMANDT

I celti

Oltre le mitologie, chi erano veramente i celti.

I celti godono di una persistente popolarità che non si mai interrotta. Non è facile dare una spiegazione univoca di questa fortuna: forse la compassione per un popolo che, come quello etrusco, è scomparso dalla storia; oppure il fascino che esercita la natura misteriosa ed enigmatica di una cultura che si estinse all'ombra dei greci e dei romani; o ancora il fatto che i celti, anticamente sparsi in tutta l'Europa, compresa la Turchia, non sono mai stati considerati gli antenati di nessuna singola nazione, diventando, per così dire, patrimonio comune dell'intero continente. E' per tutte queste ragioni che essi hanno finito poi per incarnare il sogno discutibile e pericoloso di una purezza primigenia. In questa introduzione si troverà tutto quanto occorre sapere sul mondo dei celti: le origini, la società, l'organizzazione politica, la cultura, la religione e la mitologia di uno dei popoli più importanti della storia europea.

Alexander Demandt insegna Storia antica nella Freie Universität di Berlino. Fra i suoi libri: Das Ende der Weltreiche (1997), Geschichte der Spätantike (1998), Sternstunden der Geschichte (2001). In italiano: Theodor Mommsen, i Cesari e la decadenza di Roma (1995) e Processare il nemico (Einaudi, 1996).

Premessa
1. I nomi dei celti
2. Le origini e le fonti
3. L'espansione dei celti
4. L'economia
5. La religione
6. La società
7. I popoli celtici
8. Fortezze e città
9. Il potere politico
10. La conquista romana
11. La missione degli scoti d'Irlanda
12. I miti
13. La fortuna dei celti
Letture consigliate
Indice dei nomi e delle cose notevoli

Acquista:

non disponibile
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 144, 978-88-15-09306-6
anno di pubblicazione 2003

Leggi anche

copertina La Persia antica
copertina Sparta
copertina La Mesopotamia
copertina Israele nell'età antica