EMANUELA POLI

Forza Italia. Strutture, leadership e radicamento territoriale

Che cosa c'è dietro il più sorprendente "modello di partito" affermatosi oggi in Occidente?

Alle elezioni politiche del 1994 un movimento politico del tutto nuovo e completamente estraneo al tradizionale sistema dei partiti italiani, Forza Italia, conquistò il voto di oltre otto milioni di elettori, diventando il partito di maggioranza relativa e mandando il suo leader e fondatore, l'imprenditore Silvio Berlusconi, alla Presidenza del Consiglio dei ministri. Da allora Forza Italia è sopravvissuta a sei anni di opposizione parlamentare, ha stabilizzato un consenso che dal 1999 le assegna il rango di primo partito italiano ed è tornata alla guida del paese dopo le ultime elezioni politiche, smentendo tutte le previsioni di una dissoluzione tanto rapida quanto repentina era stata la sua nascita e la sua prima affermazione. Ma com'è nata Forza Italia? Quali risorse sono state impegnate nella sua fondazione? Come si è organizzata, consolidata ed adattata all'ambiente politico-elettorale? Interrogativi a cui si risponde per la prima volta in questo libro, che illustra le strutture nazionali del partito, la sua presenza nelle assemblee rappresentative ai vari livelli, le articolazioni periferiche, la membership e l'elettorato, le associazioni interne e fiancheggiatrici, i rapporti con la società civile e con i media.

Emanuela Poli ha conseguito il dottorato di ricerca in European Politics presso il St Antony's College dell'Università di Oxford. Attualmente lavora all'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni.

Acquista:

a stampa € 18,60
collana "Studi e Ricerche"
pp. 304, 978-88-15-08345-6
anno di pubblicazione 2001

Leggi anche

copertina L'opinione pubblica
copertina Rifondazione comunista
copertina La classe politica
copertina Terremoto elettorale