#iorestoacasa
Il sito internet e il magazzino del Mulino sono pienamente operativi. Faremo del nostro meglio per fornire tutta l’assistenza necessaria; per evadere il più rapidamente possibile l'elevato numero di ordini in arrivo, le domande sui tempi di consegna inviate a diffusione@mulino.it riceveranno risposta solo se la destinazione rientrasse nelle zone a ridotta operatività dei corrieri, soggette a continui aggiornamenti.

Il costo di spedizione per corriere di libri e fascicoli acquistati su www.mulino.it è ridotto da € 5,20 a € 3; l’invio per corriere è gratuito per acquisti di importo superiore a € 32.

ANGELA DE BENEDICTIS

Politica, governo e istituzioni nell'Europa moderna

Una sintesi originale e innovativa di storia istituzionale fra XV e XVIII secolo.

Nel quadro della speciale attenzione che il Mulino dedica da sempre alla storia delle istituzioni politiche, vede ora la luce l'originale sintesi di Angela De Benedictis dedicata all'età moderna, che segue il fortunato manuale "Istituzioni medievali" di Mario Ascheri, pubblicato nel 1994 e giunto già alla quinta edizione. Caratteristica del lavoro della De Benedictis è di mettere a frutto la recente storiografia, che per le istituzioni d'epoca moderna ha alquanto spostato l'attenzione rispetto all'asse tradizionale, centrato sull'origine e lo sviluppo dello Stato moderno, per riscoprire nella ricchezza delle sue articolazioni la società per ceti. Un testo innovativo, che coniuga felicemente storia delle istituzioni e storia delle dottrine politiche e del diritto, in un quadro complesso che mette in discussione le idee tradizionali sull'Europa d'ancien régime. Il volume è diviso in tre parti. La prima tratta l'evoluzione istituzionale delle quattro principali monarchie europee (Sacro romano impero, Spagna, Francia e Inghilterra) e di quei paesi che si definivano forme di governo misto tra monarchia, aristocrazia e democrazia (Svizzera, Paesi Bassi, Polonia, Ungheria); la seconda parte tratta della cultura politica espressa da quella società per ceti; la terza infine fa il punto sui principali concetti storiografici utilizzati nello studio delle istituzioni politiche dell'età moderna: assolutismo, costituzionalismo, contrattualismo, repubblicanesimo e comunalismo.

Angela De Benedictis insegna Storia moderna nella Facoltà di Lettere dell'Università di Bologna. Con il Mulino ha pubblicato "Patrizi e comunità. Il governo del contado bolognese nel Settecento" (1984) e "Repubblica e contratto. Bologna: una città europea nello Stato della Chiesa" (1995).

Premessa
Introduzione. Dal presente al passato
Parte prima: Percorsi comuni e differenze: impero e monarchie
1. Il Sacro Romano Impero della Nazione Tedesca
2. La Spagna
3. La Francia
4. L'Inghilterra
5. Problemi comuni: la forma di governo
Parte seconda: Elementi di una cultura politica
Sezione prima: Le continuità
6. Gli specchi dei principi
7. Giustizia, diritto, leggi, «iurisdictio»
8. Privilegi, diritti, libertà
9. Contratti, patti, leggi fondamentali
10. Tirannide
11. Obbedienza, ribellione, diritto di resistere
Sezione seconda: Trasformazioni nella continuità
12. Il nuovo da costruire
13. Riforme, costituzione e rivoluzione
Parte terza: Problemi e concetti storiografici
14. Problemi e concetti storiografici
Considerazioni finali
Bibliografia
Indice dei nomi

Acquista:

non disponibile
collana "Le vie della civiltà"
pp. 432, 978-88-15-07737-0
anno di pubblicazione 2001

Leggi anche

copertina Le origini dello stato moderno in Europa  (1450-1725)
copertina Lo stato. Natura, sviluppo, prospettive
copertina La Repubblica di Weimar
copertina La vicenda dello stato moderno