#iorestoacasa
Il sito internet e il magazzino del Mulino sono pienamente operativi. Faremo del nostro meglio per fornire tutta l’assistenza necessaria; per evadere il più rapidamente possibile l'elevato numero di ordini in arrivo, le domande sui tempi di consegna inviate a diffusione@mulino.it riceveranno risposta solo se la destinazione rientrasse nelle zone a ridotta operatività dei corrieri, soggette a continui aggiornamenti.

Il costo di spedizione per corriere di libri e fascicoli acquistati su www.mulino.it è ridotto da € 5,20 a € 3; l’invio per corriere è gratuito per acquisti di importo superiore a € 32.

VERA ZAMAGNI

Dalla rivoluzione industriale all'integrazione europea

Breve storia economica dell'Europa contemporanea

Come l'Europa diventata ricca: le radici e gli snodi essenziali dell'evoluzione economica europea dal Settecento a oggi.

Autrice del pi diffuso e apprezzato profilo di storia economica dell'Italia unita ("Dalla periferia al centro", Il Mulino, 1990, nuova ed. 1994), questa volta Vera Zamagni affronta, con il piglio che le proprio, il non facile compito di racchiudere in poco pi di duecento pagine l'evoluzione economica dell'Europa contemporanea, a partire dall'evento fondatore dell'et contemporanea, vale a dire la rivoluzione industriale inglese del secondo Settecento, per giungere ai giorni nostri. Dopo aver messo a fuoco il caso inglese, il testo esamina i modelli teorici dello sviluppo e ne coglie le componenti tecnologiche, istituzionali e sociali. L'autrice ripercorre il consolidarsi nell'Ottocento delle economie francese e tedesca, asburgica, russa, italiana e spagnola e sottolinea l'ascesa dei principali concorrenti dell'Europa, cio Stati Uniti e Giappone. Lo sviluppo e il declino dell'economia coloniale, la prima guerra mondiale, la nascita dell'Urss, le crisi degli anni venti e trenta, la ricostruzione postbellica degli anni cinquanta e la nascita di uno spazio economico europeo sono la cornice nella quale il volume inserisce una lettura storica dei problemi micro- e macro-economici, mostrando l'interazione delle componenti finanziarie, economico-politiche e industriali che hanno segnato il Novecento europeo.

Vera Zamagni insegna Storia economica nella Facolt di Economia e Commercio dell'Universit di Bologna. Con il Mulino ha pubblicato "Industrializzazione e squilibri regionali in Italia" (1981) e "Dalla periferia al centro" (nuova ed. 1994), e ha curato "Come perdere la guerra e vincere la pace. L'economia italiana tra guerra e dopoguerra" (1997).

Prefazione
1. Perché l'Europa generò la rivoluzione industriale e la Gran Bretagna fu prima
2. Modelli di imitazione della rivoluzione industriale inglese e ruolo dello stato
3. I successi dell'Europa centrale
4. La parziale modernizzazione della periferia
5. Il declino inglese e l'emergere di temibili competitori fuori dell'Europa: Stati Uniti e Giappone
6. Tecnologia e cambiamenti socioeconomici
7. L'economia internazionale tra fine Ottocento e primi del Novecento: l'affermazione del gold standard
8. Le conseguenze sociali ed economiche della prima guerra mondiale e della pace di Versailles
9. Le difficoltà dell'economia europea negli anni Venti
10. La creazione dell'Unione Sovietica
11. La grande crisi
12. Ripresa economica e riarmo nell'Europa degni anni Trenta
13. Le conseguenze sociali ed economiche della seconda guerra mondiale e la ricostruzione
14. L'età dell'oro dello sviluppo e il processo di integrazione europea
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 15,00
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 264, 978-88-15-07338-9
anno di pubblicazione 1999

Leggi anche

copertina La teoria economica da Smith a Keynes
copertina Lo sviluppo economico italiano
copertina Storia dell'economia internazionale dal 1850 a oggi
copertina Dalla periferia al centro