Letture al sole: -5% su tutti i libri, spese di spedizione ribassate e invio gratuito oltre € 39 fino al 25 agosto >>> SCOPRI

Copertina Scritti di diritto del lavoro Vol. II

Acquista:

prezzo di copertina € 65,00
a stampa € 61,75
collana "Fuori collana"
pp. 1104, 978-88-15-38250-4
anno di pubblicazione 2023

LUIGI MARIUCCI GIAN GUIDO BALANDI, ANNA RITA TINTI (a cura di)

Scritti di diritto del lavoro Vol. II

Il lavoro decentrato (monografia, 1979). Scritti (1974 - 1989)

Prosegue con questo secondo volume la pubblicazione integrale degli scritti giuslavoristici di Luigi Mariucci, professore ordinario di diritto del lavoro nell’Università di Venezia Ca’ Foscari per la più ampia parte della sua carriera, accademicamente proveniente da Bologna, dove si era laureato con Giuseppe Federico Mancini nel 1971. In questo volume viene presentata la sua prima monografia, «Il lavoro decentrato» (1979), originariamente comparsa nella collana di Franco Angeli diretta da Giuseppe Pera, che dagli anni Settanta del Novecento raccolse il meglio della letteratura giuslavoristica italiana. Il decentramento produttivo possedeva allora caratteristiche completamente diverse da quelle che oggi connotano pratiche come lo smart working, il lavoro tramite piattaforme ecc.; tuttavia la sapienza teorico ricostruttiva di Mariucci rende quel testo tuttora utile per l’inquadramento giuridico delle diverse esperienze. Segue, in ordine cronologico, la pubblicazione degli scritti, tutt’altro che minori, usciti in riviste e opere collettive, per un arco temporale di quindici anni.

Anche questo volume è curato da Gian Guido Balandi, emerito dell’Università di Ferrara e da Anna Rita Tinti, professoressa Alma Mater dell’Università di Bologna, con la collaborazione di Alberto Mattei, ricercatore dell’Università di Verona, cui è dovuta in particolare la cura delle «Fonti».

Luigi Mariucci ha insegnato nelle Università di Venezia Ca’ Foscari, di Bologna e di Ancona, di Nantes e di Paris X-Nanterre ed è stato Fulbright Scholar all’Università Berkeley-California. È stato componente della Consulta giuridica della CGIL. Dal 1993 al 2000 è stato assessore agli Affari istituzionali, autonomie locali e organizzazione della Regione Emilia-Romagna. Ha fondato e poi condiretto la rivista «Lavoro e diritto».

Presentazione, di Gian Guido Balandi e Anna Rita Tinti
IL LAVORO DECENTRATO. Discipline legislative e contrattuali
Introduzione
I. Il lavoro a domicilio nella evoluzione legislativa e nelle costruzioni dottrinali
II. La regolamentazione del rapporto di lavoro a domicilio
III. I limiti legali del decentramento produttivo nel sistema del diritto del lavoro
IV. Gli strumenti del controllo sindacale
SCRITTI (1974-1989)
1974
Collocamento e tutela del contraente debole: riflessioni alla luce della legge 11 marzo 1970, n. 83
La lotta al collocamento di piazza
Gli accordi interconfederali sui licenziamenti collettivi
1975
Note introduttive ad una ricerca sul lavoro a domicilio
I licenziamenti collettivi tra prassi sindacale e opinioni degli interpreti
Sindacato e lotte operaie nella crisi economica: dal “Piano del lavoro” al “nuovo modello di sviluppo”
Lo sciopero nella storia dei progetti di regolamentazione legislativa (1944-1972)
1976
Emilia ‘rossa’ e politiche giudiziarie del sindacato (con G.G. Balandi)
I limiti legali del decentramento produttivo
Un’indagine diretta presso 80 lavoratrici a domicilio (con G.G. Balandi)
Sindacato e magistratura nei conflitti di lavoro (recensione)
1977
Autonomia sindacale, controllo operaio e nuova fase della legislazione lavoristica
Intervento, in Riconversione e controllo democratico. Mobilità e tutela dell’occupazione nei processi di riconversione industriale
1978
Impresa agricola e mercato del lavoro (con U. Romagnoli)
Gli aspetti istituzionali della «mobilità»
Intervento, in La disciplina giuridica del lavoro femminile
1979
I licenziamenti “impossibili”: crisi aziendali e mobilità del lavoro
Le lucrose rendite del lavoro nero: un conteggio giudiziale
Nuove discipline in tema di mobilità e cassa integrazione: prime note sul d.l. n. 624/1979
Modelli istituzionali e conflitto sociale
Nuove prospettive del rapporto sindacati-cooperazione
1980
Licenziamento disciplinare di massa e pratiche sleali contro il sindacato: note sul caso Fiat
Sindacato e Stato trent’anni dopo: esperienze e problemi
Il potere nell’impresa. Problemi e prospettive della democrazia industriale
Intervento, in Innovazioni nella disciplina giuridica del mercato del lavoro
1982
Sindacati e intervento pubblico nell’economia. Gli anni cinquanta
L’emergenza continua, intervento in Salari tra legge e contratto
Le molte «lezioni» di Kahn-Freund
Note introduttive allo studio della contrattazione collettiva
1983
Alcune considerazioni sui conflitti legge-contratto nelle crisi aziendali
Compromessi precari e linee di tendenza nell’accordo del gennaio 1983
Tra patto sociale e nuovi conflitti, intervento in Il protocollo di gennaio
Recensione di Istituzioni e politiche del lavoro nella comunità europea, a cura di C. Marazia e Collocamento e mercato del lavoro, a cura di M.G. Garofalo e C. Lagala
Quale “riforma” del diritto del lavoro?
1984
Il decreto e la Repubblica, intervento in Scala mobile e immobilismi
Non più uguale a ieri il sindacato del dopo-decreto
Spunti per un modello interpretativo sul rapporto tra intervento giudiziale, azione collettiva e dimensione individuale
1985
Contrattazione collettiva e rappresentatività sindacale: i termini del problema e le possibili prospettive
I rapporti tra sindacati e Stato. Percorsi di lettura
L’influenza dei diritti costituzionali sul diritto del lavoro francese
The State, Legislative Intervention, and Collective Bargaining: A Comparison of Three National Cases (con A. Lyon-Caen)
1986
Il «Progetto Saturn» nel quadro delle relazioni industriali negli Usa
Neocorporativismo come progetto politico: il decreto sul costo del lavoro del 14 febbraio 1984
Intervento, in Rivoluzione tecnologica e diritto del lavoro
1987
Uno sguardo alle relazioni industriali negli USA
Per nuove regole sindacali: riflessioni e proposte
Intervento, in Per una disciplina legislativa del contratto collettivo
1988
Ancora sulle regole sindacali: dalla rappresentatività allo sciopero
Una proposta per superare la crisi della rappresentatività del sindacato
Sciopero all’europea. Diritto individuale o collettivo?
Il sindacato nella giurisprudenza della Corte costituzionale
Gli ambiti di intervento della contrattazione aziendale
Accordo «Saturno» e situazione italiana
Imprese innovate e modelli di relazioni industriali
Gli usi del “neocorporativismo” e la situazione attuale
Le due relazioni a confronto. Cenni sulle premesse del discorso, intervento in Lo Sciopero: disciplina convenzionale e autoregolamentazione nel settore privato e pubblico
Collocamento: I) diritto del lavoro (con F. Liso)
1989
Il conflitto collettivo nell’ordinamento giuridico italiano
Verso una nuova fase costituente: la riforma delle regole del gioco (con F. Carinci)
È utile il sindacato oggi?
Iscritti ed elettori
Intervento, in Il lavoro e i lavori
Subordinazione e itinerari della dottrina
Azione sindacale e interessi degli utenti. I risultati di una ricerca
Le relazioni industriali dal 1969 ad oggi
Ipotesi per una riforma del sistema contrattuale
Commento sub artt. 1-8 e art. 37, in Commentario del contratto collettivo dei metalmeccanici dell’industria privata
Contrattazione collettiva
Documenti di lavoro
La riforma sindacale: il ruolo della legge e della autonomia collettiva
Struttura contrattuale e retribuzione. I differenziali retributivi: settore privato e pubblico
Fonti e informazioni sugli scritti (1974-1989), a cura di Alberto Mattei

Leggi anche

copertina Perché ridiamo
copertina Quando l'importante è vincere
copertina Dodici
copertina Vite formidabili