il Mulino

BLACK WEEK: FINO AL 25 NOVEMBRE
-5% E CONSEGNA GRATUITA SU TUTTO IL CATALOGO, NOVITA' COMPRESE

Copertina Senza pensarci due volte

Acquista:

a stampa € 18,00
e-book € 12,99
Formato:  ePub
collana "Intersezioni"
pp. 264, 978-88-15-29931-4
anno di pubblicazione 2022

TINA PIZZARDO

Senza pensarci due volte

«Sono molti e diversi gli aspetti che le stanno a cuore della propria esistenza e che Tina racconta in questo libro, tanto più interessanti perché costituiscono il bilancio di un destino femminile in un’epoca storica difficile e pericolosa, e perché questo destino femminile appartiene a una donna costretta a mitigare, a frenare il proprio temperamento giocoso dentro una pesantezza dell’essere e dei tempi che non le somigliava»
Sandra Petrignani

Intelligente, vera, rivendicativa, a momenti antipatica, è Tina Pizzardo, il più seducente e misterioso fantasma della mitologia amorosa di Cesare Pavese. Non sono però le pagine dedicate a Pavese il centro d’interesse di questo libro di memorie quanto il complessivo autoritratto che ne emerge. L’immagine, anch’essa a suo modo letteraria, di una ragazza che sembra ubbidire soltanto alla sua libertà intellettuale e al suo impulso vitalistico. Un vero personaggio degno della leggenda che tanto la infastidiva.

Tina Pizzardo (1903-1989), laureata in matematica, iscritta al partito comunista, nel 1927 è condannata a un anno di carcere per il suo impegno politico. Durante il Ventennio vive di lezioni private e altre occupazioni precarie. Frattanto lascia il partito e si avvicina a Giustizia e Libertà. Nel 1936 si sposa con Henek Rieser. Dopo il 1943 aderisce al movimento federalista e al Partito d’azione, per il quale sarà anche candidata alle prime elezioni politiche del dopoguerra. Fu amica e confidente di personaggi cardine del Novecento, come Altiero Spinelli e Cesare Pavese. Ma prima di tutto fu una donna libera.

La versione di Tina, di Sandra Petrignani
SENZA PENSARCI DUE VOLTE
Sono alla fine della vita
I. Frivolezza
II. I compagni di Roma
III. Una diabolica commediante
IV. Allegria settaria
V. In carcere
VI. Dinanzi ai giudici
VII. Ritorno a Torino
VIII. La colonia di Igea Marina
IX. Sono miscredente
X. Di cena in cena, gli intellettuali
XI. A trent’anni
XII. Una camicia e uno zaino
XIII. Pavese e la bella estate
XIV. La retata di Giustizia e Libertà
XV. Il tradimento
XVI. Il mestiere di vivere
La forza e il coraggio di Tina, di Vanna Lorenzoni Rieser

Leggi anche

copertina Le pietre di Gerusalemme
copertina A letto nel Medioevo
copertina Amarsi
copertina Note che raccontano la storia