LUCIANO CANFORA

Tucidide e il colpo di Stato

E nessuno degli altri cittadini per paura faceva più opposizione, vedendo che i partecipanti alla congiura erano tanti; ma se anche qualcuno si opponeva, subito moriva in un modo opportuno, e non si indagava sui colpevoli né si punivano i sospetti, ma il popolo se ne stava tranquillo ed era così atterrito che chi non subiva alcuna violenza già riteneva di fare un guadagno, anche se era costretto al silenzio.

Accade di rado che uno storico si trovi immerso nel cuore di una rivoluzione e ne esca vivo. È quanto capitò a Tucidide, nell’anno 411 a.C. Mentre era impegnato nella scrittura, in tempo reale, della interminabile guerra che condusse al tracollo l’impero ateniese, lo storico si trovò coinvolto nel fuoco della effimera e sanguinosa rivoluzione oligarchico‐radicale che mirava a stroncare lo strapotere popolare e a chiudere il conflitto abbracciando il nemico, assunto come modello e come alleato. Nel bel mezzo della crisi, Tucidide poté dar vita a questo caso unico della storiografia antica, e non solo: la rivoluzione raccontata dall’interno e dall’osservatorio privilegiato delle più riservate posizioni di comando. I misteri e i retroscena di quella vicenda sono qui disvelati nelle pagine di Luciano Canfora.

:: Il booktrailer ::

Luciano Canfora è professore emerito dell’Università di Bari. Dirige la rivista «Quaderni di storia» e collabora al «Corriere della Sera». Fra i suoi libri più recenti, usciti da Laterza: «Il sovversivo. Concetto Marchesi e il comunismo italiano» (2019) e «Il tesoro degli Ebrei» (2021); per il Mulino: «Gli antichi ci riguardano» (2014) e «La schiavitù del capitale» (2017).

Un doveroso chiarimento
I. Gli aspetti materiali
II. Antifonte e il suo doppio
III. Tucidide di fronte al colpo di Stato
IV. Sul pensiero politico di Tucidide
V. L’ambigua critica oligarchica della «democrazia realizzata» ateniese: un caso di «sovversivismo delle classi dirigenti»
VI. Un’impresa «grande»: abbattere la democrazia
VII. Una cronaca in presa diretta
VIII. Il paradosso di Frinico: Tucidide tra Samo e Taso
IX. Il punto di osservazione di Tucidide
X. Chi uccise Frinico?
XI. Cronaca dall’interno della sala del Consiglio: lo scontro finale
XII. È incauto screditare il racconto tucidideo
XIII. Restaurazione e resa dei conti giudiziaria
XIV. La condanna di Antifonte
XV. Lo storico nella rivoluzione
Appendici
Tucidide, La guerra del Peloponneso (VIII, 45-98)
Abbreviazioni
Indice dei nomi e dei personaggi

Acquista:

a stampa € 16,00
e-book € 11,99
Formato:  ePub
collana "Intersezioni"
serie "La voce degli antichi"
pp. 320, Brossura, 978-88-15-29252-0
anno di pubblicazione 2021

Leggi anche

copertina L'ultimo Neanderthal racconta
copertina Sofocle, Antigone e la sua follia
copertina Canne
copertina Paure medievali