il Mulino

Copertina Ci salveremo insieme

Acquista:

a stampa € 15,00
e-book € 10,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Intersezioni"
pp. 192, Brossura, 978-88-15-29114-1
anno di pubblicazione 2021

ADA OTTOLENGHI

Ci salveremo insieme

Una famiglia ebrea nella tempesta della guerra

Con lo scoppio della guerra la famiglia di Guido Ottolenghi, imprenditore ebreo torinese, si trasferisce a Porto Corsini (Ravenna). Dopo l’8 settembre 1943 e l’arrivo dei tedeschi la situazione per loro però si fa pericolosa. Tentano invano di fuggire al sud via mare poi, dopo alcune dimore provvisorie, trovano generosa accoglienza e protezione presso alcune famiglie di Cotignola. Nel maggio del 1944 con un viaggio avventurosissimo si trasferiscono a Roma. La liberazione della città è ormai vicina, e con essa la fine delle loro traversie. Scritta con una delicata mano femminile, questa memoria è una rara testimonianza non solo dei patimenti vissuti dagli ebrei durante la guerra, ma anche della solidarietà e dell’assistenza che non di rado poterono ricevere. Per l’aiuto fornito agli Ottolenghi e ad altri ebrei, quattro cittadini di Cotignola sono stati proclamati in Israele «giusti fra le nazioni».

:: Dialogo tra le righe con Emilio ed Emanuele Ottolenghi, intervistati da Ugo Berti Arnoaldi ::

Ada Ottolenghi, nata Valabrega (1903-1979), ha scritto queste memorie familiari alla fine degli anni Cinquanta dedicandole alla nipote Raffaella. A lei è intitolata la Biblioteca per ragazzi di Marina di Ravenna.

Introduzione, di Liliana Picciotto
Cara Raffaella
Hanno fatto un armistizio!
Un tentativo di fuga
Vita in valle
Arrivano i tedeschi
Cotignola
Dobbiamo andarcene di qui!
In viaggio per Roma
E fu la sera del tre giugno
APPENDICI
Una parentesi divertente e avventurosa, di Rita Giacobbe
Memoria al sindaco di Cotignola
Postfazione, di Emilio Ottolenghi

Leggi anche

copertina Est/Ovest
copertina Oltre il gender
copertina Poteri nuovi
copertina Storia della Crimea