il Mulino

Copertina La fabbrica del ricordo

Acquista:

a stampa € 14,00
e-book € 9,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
serie "Filosofia e vita quotidiana"
pp. 192, Brossura, 978-88-15-28658-1
anno di pubblicazione 2020

FELICE CIMATTI

La fabbrica del ricordo

È possibile una vita senza ricordi? Perché abbiamo così paura di dimenticare? Che succede quando alla nostra mente si forma un ricordo? Nonostante l’analogia con la «memoria» del computer porti a pensare il contrario, la memoria ci sfugge completamente. Forse per questo temiamo l’oblio, perché sappiamo che è l’oblio la verità della memoria. È tra questi due estremi del ricordo e dell’oblio che oscilliamo continuamente: fra un tenace attaccamento ai ricordi e il desiderio inconfessato di liberarci del loro peso. Con l’aiuto della filosofia, delle neuroscienze e dell’etologia, il libro delinea una mappa del campo mnemonico, un campo attraversato dalle due linee di forza del dimenticare e del ricordare, lungo le quali si costruisce il nostro difficile rapporto con il tempo.

Felice Cimatti insegna Filosofia del linguaggio all’Università della Calabria. Fra i suoi libri ricordiamo: «Filosofia dell’animalità» (Laterza, 2013) e «Cose. Per una filosofia del reale» (Bollati Boringhieri, 2018). Nel 2012 ha ricevuto il Premio Musatti dalla Società psicoanalitica italiana. Per RAI-Radio 3 conduce «Fahrenheit» e «Uomini e Profeti».

Premessa
I. Che cos’è un ricordo
II. Memoria d’elefante
III. Il racconto della memoria
IV. Le mnemotecniche
V. Cambiare il passato
VI. Né veri né falsi
VII. Ecologia dell’oblio
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina Sfruttamento del lavoro
copertina Saper decidere