VERA ZAMAGNI

Occidente

All’indomani della prima guerra mondiale, Oswald Spengler tratteggiava con il «Tramonto dell’Occidente» una società alla sua fase di declino. A distanza di un secolo, questo quadro si ripropone drammaticamente. Eppure, nonostante le tragedie che lo hanno attraversato fino a portarlo quasi alla soglia dell’autodistruzione, l’Occidente ha spinto il mondo verso un progresso culturale, sociale, economico e scientifico-tecnologico, che ha migliorato le vite di miliardi di persone, ed è stato un luogo dove fin dal mito di Ulisse ogni meta raggiunta ha rappresentato uno slancio in avanti e ogni caduta una spinta di rinnovamento. Un dinamismo oggi del tutto svanito?

Vera Zamagni insegna Storia economica all’Università di Bologna e al SAIS Europe della Johns Hopkins University. Tra i suoi recenti libri per il Mulino ricordiamo «Perché l’Europa ha cambiato il mondo» (2015), «L’economia italiana nell’età della globalizzazione» (2018), e «Forme d’impresa. Una prospettiva storico-economica» (2020).

Introduzione, di Daniele Salerno e Patrizia Violi
I. Non ci rimane più che preti e frati. Appunti sui canti contro l’emigrazione, di Alessandro Portelli
II. Archiviare il presente. L’autonarrazione dei migranti come fonte, di Alessandro Triulzi
III. Oggetti migranti. Dalla traccia alla voce. Il valore del «patrimonio migrante» per la storia del presente, di Barbara D’Ambrosio e G. Costanza Meli
IV. Sconfinamenti d’archivio e nuove memorie d’Europa. Oralità e visualità delle diaspore del Corno d’Africa, di Gabriele Proglio
V. The scattered colonial body. Di musei infestati, archivi alterati e sopravvivenze coloniali, di Giulia Grechi
VI. Emigrazione versus Immigrazione in Italia. Iconografie e immaginari, di Viviana Gravano
VII. Per un’analisi della memoria delle migrazioni in Europa. Discorsi, (auto)rappresentazioni e propaganda, di Gaia Giuliani, Calogero Giametta e Tatiana Petrovich Njegosh
VIII. «Totus» e «Omnis». La memoria delle migrazioni tra massa e individuo, di Daniele Salerno
IX. Il contributo della scrittura soggettiva nella narrazione della storia dell’emigrazione. La corrispondenza di una famiglia sammarinese 1929-1956, di Patrizia Di Luca
X. Chi ha diritto alla memoria? Archivi di vite minori, di Patrizia Violi
Autori e autrici

Acquista:

a stampa € 12,00
e-book € 8,49
Formato:  ePub , Kindle
collana "Voci"
serie "Parole controtempo"
pp. 128, 978-88-15-28643-7
anno di pubblicazione 2020

Leggi anche

copertina Le sette parole di Cristo
copertina Hereford
copertina Cassa Depositi e Prestiti
copertina Brexit