MASSIMO BALDINI, CLAUDIO GIUNTA

Gli italiani

«… forse l’Italia intera – si disse – è fatta di tanti personaggi simpatici cui bisognerebbe tagliare la testa».
Leonardo Sciascia, A ciascuno il suo

Cogliendo un passaggio inquieto fra le sopravvivenze di una tradizione sgretolata e i sintomi di un futuro da decifrare, Gli italiani si colloca in un filone illustre nella storia della fotografia, presidiato dal celebre Gli americani di Robert Frank. Da una transizione per molti aspetti enigmatica affiorano le immagini vive di un repertorio antropologico non più libresco: cerimonie pubbliche, rapporti tra generi e generazioni, cibo, abbigliamento, tempo libero, pervasività e scadimento della cultura religiosa. Italiani fino a ieri inascoltati, che hanno magari voce nei tweet di Salvini e che qui trovano incarnazione e sembianze – con il controcanto di testi illuminanti – mentre mangiano in trattorie fuori mano, si svagano la domenica negli outlet, si riuniscono per i matrimoni e i funerali, invocano in modi poco ortodossi la benevolenza dei santi protettori. Un viaggio nel paese profondo, che è cambiato ma non è ancora stato capito.

Massimo Baldini, laureato in Sociologia economica, ha lavorato a lungo nell’editoria. Come fotografo ha pubblicato su varie riviste e tenuto mostre personali a Parigi (Italianité, 2017) e Bologna (A Tour not so Grand, 2018). Claudio Giunta è professore di Letteratura italiana all’Università di Trento. Fra i suoi libri pubblicati con il Mulino ricordiamo «Una sterminata domenica» (2013).

Visti dal vero, di Claudio Marra
Il popolo italiano, di Claudio Giunta
Gli italiani, di Massimo Baldini
Fonti e crediti

Acquista:

a stampa € 26,00
collana "Fuori collana"
pp. 200, 978-88-15-28534-8
anno di pubblicazione 2019
con oltre 80 illustrazioni in bianco e nero, cm 21 x 19,7

Leggi anche

copertina Un futuro più giusto
copertina Progresso
copertina Buio
copertina Cattiva memoria