il Mulino

Copertina Il nostro silenzio avrà una voce

Acquista:

a stampa € 23,00
generalmente disponibile in 2-3 settimane
collana "Percorsi"
pp. 280, Brossura, 978-88-15-28402-0
anno di pubblicazione 2021

ELISABETTA COLOMBO, ANNA MODENA, GIOVANNI SCIROCCO

Il nostro silenzio avrà una voce

Piazzale Loreto: fatti e memoria

All’alba del 10 agosto 1944, a Milano, tra piazzale Loreto e via Andrea Doria, su ordine degli occupanti tedeschi, quindici prigionieri antifascisti sono fucilati. Per ore i loro corpi restano esposti al pubblico, e chi li vede non dimentica. Poeti e scrittori, attivi nella politica e nella Resistenza, come Alfonso Gatto e Padre Turoldo, o residenti nella zona, come i giovani Tadini e Loi, vivono l’episodio come culmine dell’offesa all’uomo attuata nella guerra civile. Sul fatto grava una lunga rimozione storica, soverchiata dalla ben più nota esibizione dei corpi di Mussolini e dei suoi gerarchi. Fatti e interpretazioni si ripropongono qui, attraverso fonti d’archivio anche inedite: il coraggio della resistenza, la pretestuosità della rappresaglia, le strategie degli occupanti e i ruoli dei collaborazionisti, l’esposizione della morte, l’elaborazione del credo e della liturgia per pensare la strage. Riappaiono così i due volti del Piazzale in un percorso tra storia, memoria e letteratura. Se un luogo dell’antifascismo e della collettività è diventato emblema della rimozione, malgrado le tragedie che rappresenta, se nessuno sa più dove fosse «quel» distributore di benzina, allora vale la pena di porsi degli interrogativi.

Elisabetta Colombo, professore ordinario di Storia delle istituzioni politiche presso l’Università di Pavia, è autrice di lavori di storia del governo e delle politiche pubbliche locali. Anna Modena, già docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Pavia, si occupa di letteratura otto-novecentesca. Giovanni Scirocco è professore associato di Storia contemporanea presso l’Università di Bergamo. È nato e vive a pochi passi da Piazzale Loreto, della cui storia e memoria ha scritto in vari saggi.

Prefazione, di Paolo Pezzino
I. Resistenza e rappresaglia. I fatti di viale Abruzzi e piazzale Loreto, di Elisabetta Colombo
1. La guerriglia urbana nella Milano occupata del 1944
2. Le bombe gappiste (due, non una) di viale Abruzzi
3. Una rappresaglia secondo le consuetudini
4. La «poliarchia anarchica» dei comandi tedeschi
5. I decisori tedeschi tra Wehrmacht, Gestapo e SS
6. Il ruolo dei fascisti repubblicani
7. La strage di piazzale Loreto
8. L’esposizione della morte
II. I morti illimitati. Le scritture di piazzale Loreto, di Anna Modena
1. Il luogo della grande rimozione
2. La voce dei martiri
2.1. Vedere e non dimenticare
2.2. Vedere, elaborare, creare. Le vittime di Gatto
2.3. «La scelta dell’umano contro il disumano». Padre Turoldo nella Resistenza
3. La memoria attiva di Emilio Tadini
4. I quindici martiri di Salvatore Quasimodo
5. Il cielo di polvere di Franco Loi
III. Piazzale Loreto 29 aprile 1945. La memoria, di Giovanni Scirocco
1. I due piazzale Loreto: l’ultimo viaggio di Mussolini
2. Tra storia e memoria
3. La lunga memoria
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina L'Occidente e la nascita di una civiltà planetaria
copertina Figure di apocalisse
copertina Supersocietà
copertina Tifo