ROBERTO CINGOLANI

L'altra specie

Otto domande su noi e loro

Macchine che sostituiscono il lavoro dell’uomo, animaloidi quadrupedi o plantoidi dalle radici intelligenti, insetti robot, umanoidi alla blade runner, ma anche algoritmi sempre più sofisticati, intelligenze artificiali che applicate ai big data possono controllare centinaia di robot. È questa l’altra specie? Come è nata? È capace di provare emozioni? Dovremo averne paura? Quali problemi etici solleverà la sua esistenza? Nessuno meglio di Roberto Cingolani può raccontarci obiettivi, speranze, fallimenti di una delle più straordinarie sfide della conoscenza: capire il lavoro compiuto dall’evoluzione in miliardi di anni e tentare di imitarlo.

Roberto Cingolani, fisico, è direttore scientifico dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. È stato membro dello staff del Max Planck Institut di Stuttgart. Tra i suoi libri «Il mondo è piccolo come un’arancia» (Il Saggiatore, 2014) e per il Mulino «Umani e umanoidi» (2015).

Prologo
Introduzione. Gli alieni sono già qui
I. Chi è l’altra specie?
II. Come si crea un’altra specie?
III. Cosa c’è oltre l’umanoide?
IV. Fino a che punto si può imitare la natura?
V. Emozioni (e stupidità), le avranno anche «loro»?
VI. Una specie eticamente responsabile?
VII. Di cosa dobbiamo avere paura?
VIII. Quali frontiere oltre questa nuova specie?
Ringraziamenti

Acquista:

a stampa € 14,00
e-book € 9,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Intersezioni"
pp. 168, 978-88-15-28364-1
anno di pubblicazione 2019

Leggi anche

copertina Professione medico
copertina Gli immigrati in Italia
copertina Storia dell'Adriatico
copertina Storia sociale della bicicletta