GIANLUIGI BOVINI

Bologna oltre il Pil

Lo sviluppo sostenibile in Emilia-Romagna e nella città metropolitana

Il 25 settembre 2015 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha approvato all’unanimità l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile. Articolata in 17 obiettivi e in 169 target, che definiscono traguardi da raggiungere entro il 2030 (22 target prevedono però una scadenza al 2020), l’Agenda considera quattro diverse forme di capitale – economico, naturale, umano e sociale –, il cui depauperamento compromette l’equilibrio fra le risorse a disposizione della generazione attuale e quelle da riservare alle generazioni future. Tutti i Paesi sono chiamati a definire una propria strategia di sviluppo sostenibile declinando l’Agenda in relazione alle specificità nazionali, e il raggiungimento dei 17 obiettivi richiede l’impegno di tutte le componenti, dalle imprese ai governi, dalle organizzazioni della società civile ai singoli cittadini. Questo volume avanza una serie di proposte per selezionare e misurare gli obiettivi definiti dall’Agenda 2030 con riferimento all‘Emilia-Romagna e alla città metropolitana di Bologna, luoghi di elevato sviluppo sociale ed economico. Localizzare il tema dello sviluppo sostenibile nel territorio regionale e metropolitano rientra in una strategia internazionale che individua nell’impegno delle comunità un fattore decisivo di successo per l’attuazione dell’Agenda, poiché le istituzioni locali rappresentano il livello di governo più vicino ai cittadini e possono mobilitare le risorse dei diversi territori. L’analisi dei dati disponibili evidenzia che per molti target è possibile misurare in modo efficace, a livello regionale e metropolitano, gli esiti delle azioni poste in essere per realizzare gli obiettivi dell’Agenda e le distanze che permangono rispetto ai traguardi fissati. La ricerca analizza inoltre i principali mutamenti di importanti condizioni demografiche, sociali ed economiche, con riferimento alla città metropolitana di Bologna, per individuare, in modo trasversale rispetto ai Goal dell’Agenda 2030, questioni rilevanti per realizzare uno sviluppo sostenibile. Poiché le informazioni statistiche utilizzate sono in prevalenza disponibili nelle diverse realtà, la metodologia di analisi applicata può essere estesa ad altri contesti territoriali.

Gianluigi Bovini, statistico e demografo, ha lavorato per il Comune di Bologna, dirigendo dal 1994 al 2016 l’Area Programmazione, controlli e statistica. Dal 2017 collabora con ASviS e Fondazione Unipolis sui temi dello sviluppo sostenibile e dell’attuazione in sede locale dell’Agenda 2030.

Presentazione, di Pierluigi Stefanini
Introduzione
Parte prima: lo sviluppo sostenibile in Emilia-Romagna e nella città metropolitana di Bologna. Quali sono gli obiettivi da raggiungere e come possiamo misurarli
I. L’Agenda 2030: un’utopia sostenibile
II. Sconfiggere la povertà, la fame e ridurre le disuguaglianze
III. Assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età
IV. Garantire un’istruzione di qualità per tutti
V. Incentivare una crescita economica duratura, inclusiva e sostenibile
VI. Costruire infrastrutture resilienti e promuovere l’innovazione
VII. Raggiungere l’uguaglianza di genere
VIII. Costruire città e comunità sostenibili
IX. Garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua
X. Assicurare a tutti un’energia pulita e accessibile
XI. Garantire modelli sostenibili di produzione e consumo
XII. Lottare contro il cambiamento climatico e proteggere l’ecosistema marittimo e terrestre
XIII. Promuovere società pacifiche e rinnovare il partenariato mondiale
Parte seconda: come cambia Bologna metropolitana. Analisi di alcune trasformazioni
XIV. Le disuguaglianze di reddito
XV. Le migrazioni interne e internazionali
XVI. La sfida della longevità
XVII. I cambiamenti dei nuclei familiari
XVIII. Le trasformazioni del fabbisogno abitativo
XIX. Le eccellenze sociali ed economiche
XX. Il protagonismo femminile nello studio e nel lavoro
XXI. Che cosa sono oggi le periferie
XXII. La sicurezza
XXIII. I mutamenti nei comportamenti elettorali
XXIV. L’importanza delle percezioni
XXV. Alcune riflessioni su come proseguire il lavoro
Postfazione, di Enrico Giovannini
Misurare la sostenibilità per una comunità consapevole, di Virginio Merola
Letture consigliate
Siti consigliati

Acquista:

a stampa € 32,00
collana "Percorsi"
pp. 448, 978-88-15-28334-4
anno di pubblicazione 2019

Leggi anche

copertina Storia dell'Adriatico
copertina Storia sociale della bicicletta
copertina La sinistra italiana e gli ebrei
copertina Purezza e fede