MASSIMO CAMPANINI

La politica nell'Islam

Una interpretazione

Immergersi nell’universo mentale musulmano per rintracciare i percorsi attraverso i quali la consapevolezza politica dell’Islam è maturata fornisce di quella civiltà un’immagine polivalente, assai sfaccettata e di certo lontana dagli stereotipi. È quanto fa il libro, che illustra «dall’interno» le implicazioni della politica nell’ambito della dottrina dello stato e del potere, della teologia e della storia islamica, in riferimento ai paradigmi della teologia politica e dell’utopia retrospettiva. Sono messe a fuoco la figura politica di Muhammad, le teorie dell’imamato e del califfato nello sciismo e nel sunnismo, le contraddizioni del modernismo, le sfide del radicalismo attuale ma soprattutto le proposte dell’alternativa riformista.

Massimo Campanini ha insegnato Islamistica e Storia dei paesi islamici all’Università Orientale di Napoli e all’Università di Trento. Tra le sue numerose opere segnaliamo la «Storia del Medio Oriente contemporaneo» (Il Mulino, 20175) e «Al-Ghazali and the Divine» (Routledge, 2018).

Presentazione
I. Il concetto di politico nell’Islam
II. I fondamenti storici dell’Islam e la teologia politica
III. Le teorie classiche del califfato, dell’imamato e del potere: il problema dell’utopia
IV. Lo scontro con l’Occidente e il modernismo
V. L’alternativa islamica
VI. Dopo l’alternativa: la politica nell’Islam contemporaneo e le sue prospettive
Bibliografia
Indice dei nomi e delle cose notevoli

Acquista:

a stampa € 27,00
e-book € 18,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Saggi"
pp. 336, 978-88-15-28023-7
anno di pubblicazione 2019

Leggi anche

copertina Storia dell'Adriatico
copertina Storia sociale della bicicletta
copertina La sinistra italiana e gli ebrei
copertina Purezza e fede