Letture al sole: -5% su tutti i libri, spese di spedizione ribassate e invio gratuito oltre € 39 fino al 25 agosto >>> SCOPRI

Copertina Come la crisi economica cambia la democrazia

Acquista:

prezzo di copertina € 19,00
a stampa € 18,05
collana "Saggi"
pp. 216, Brossura, 978-88-15-27963-7
anno di pubblicazione 2018

LEONARDO MORLINO, FRANCESCO RANIOLO

Come la crisi economica cambia la democrazia

Tra insoddisfazione e protesta

Quali sono le conseguenze politiche della Grande Recessione del 2008-14? Come la crisi economica ha influenzato le nostre democrazie che si sono radicalizzate? I casi più significativi, perché maggiormente toccati dalla crisi, sono il Portogallo, la Spagna, l’Italia e la Grecia. Per essi risulta particolarmente efficace l’analisi della partecipazione e della competizione rispetto ai tre canali principali che caratterizzano il rapporto tra cittadini e istituzioni: partiti, movimenti sociali e interessi. Inevitabilmente, quindi, l’attenzione si concentra sui partiti di protesta (Syriza e Alba Dorata in Grecia, Movimento Cinque Stelle e Lega in Italia, Podemos e Ciudadanos in Spagna, Livre e Partido da Terra / Partido Democrático Republicano in Portogallo). Il meccanismo centrale che spiega i diversi percorsi è l’impatto catalizzatore della crisi che trasforma alcune condizioni di fondo già esistenti, mentre la radicalizzazione porta paradossalmente a un più forte ruolo dei leader partitici che hanno la responsabilità di governare.

Leonardo Morlino è professore ordinario di Scienza politica e direttore del Centro di Studi sulle Democrazie e Democratizzazioni alla LUISS (Roma). Francesco Raniolo è professore ordinario di Scienza politica e direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università della Calabria.

Premessa
Introduzione
I. Come analizzare l’impatto della crisi economica sulle democrazie
II. Quale distruzione innovatrice? Cambiamenti nei partiti e nei sistemi partitici
III. I nuovi partiti di protesta
IV. I modelli di intermediaziane nei gruppi di interesse e nei movimenti
Conclusioni. Verso democrazie radicalizzate?
Riferimenti bibliografici

Leggi anche

copertina Un'idea deliberativa della democrazia
copertina Manuale di scienza politica
copertina Fake news
copertina Eclisse della socialdemocrazia