VITTORIO EMANUELE PARSI

Titanic

Il naufragio dell'ordine liberale

A partire dagli anni Ottanta, l’ordine globale neoliberale ha sostituito l’ordine liberale che governava il sistema internazionale dal secondo dopoguerra. Analogamente al Titanic, il mondo è stato portato su una rotta diversa e più pericolosa da quella segnata dall’incontro e reciproco bilanciamento di democrazia e mercato. Davanti ai nostri occhi si erge minaccioso un iceberg, le cui quattro facce si chiamano: declino della leadership americana ed emergere delle potenze autoritarie di Russia e Cina (sul cui sfondo si stagliano la crisi nordcoreana e quella mediorientale); polverizzazione della minaccia legata al terrorismo; deriva revisionista della presidenza Trump; affaticamento delle democrazie strette tra populismo e tecnocrazia. Nonostante le sue difficoltà, solo l’Europa può ancora contribuire a ristabilire la rotta originaria, ma a condizione di vincere la battaglia più difficile, quella interna: per riequilibrare la dimensione della crescita e quella della solidarietà.

:: Intervista all'autore per "Storie.Idee.Persone" ::

Vittorio Emanuele Parsi è professore ordinario di Relazioni internazionali nell’Università Cattolica di Milano e, dal 2002, professore nella Facoltà di Economia dell’Università della Svizzera Italiana. È direttore dell’Alta Scuola di Economia e Relazioni Internazionali (ASERI) ed editorialista di «Avvenire» e «Panorama». Tra le sue pubblicazioni ricordiamo «La fine dell’uguaglianza» (Mondadori, 2012) e «Relazioni internazionali» (con altri autori; Il Mulino, 2012).

Introduzione. «Signor mozzo, io non vedo niente: andiamo avanti tranquillamente»
Parte prima. Fuori rotta
I. Titanic, ovvero l'ordine inaffondabile
1. Le origini e i fondamenti dell'ordine internazionale liberale
2. Il crollo del Muro: l'espansione e il tradimento dell'ordine internazionale liberale
II. Le promesse mancate che hanno dirottato l'ordine internazionale liberale
1. «Un mondo più sicuro»: né vulnerabili né invincibili. L'11 settembre, la guerra afgana e l'insufficienza dello strumento militare
2. «Un mondo più giusto»: l'invasione dell'Iraq e le conseguenze della menzogna impunita di George W. Bush e Tony Blair
3. «Un mondo più ricco per tutti»: la crisi finanziaria e la sostituzione della libertà e dell'uguaglianza con l'arroganza e il privilegio
Parte seconda. Le quattro facce dell'iceberg
III. Il declino della leadership americana e l'emergere delle potenze autoritarie russa e cinese
IV. Il terrorismo, la polverizzazione della minaccia e il disastro mediterraneo
V. La deriva degli Stati Uniti da Obama a Trump: da egemone riluttante a potenza revisionista
VI. La scomparsa del popolo: l'Occidente stretto tra il populismo identitario e sovranista e l'oligarchia apolide e tecnocratica
Conclusioni. Si salverà l'Europa?
Riferimenti bibliografici

Acquista:

a stampa € 16,00
e-book € 11,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Contemporanea"
pp. 224, 978-88-15-27417-5
anno di pubblicazione 2018

Leggi anche

copertina Il brand Gomorra
copertina La grande livellatrice
copertina Arricchimento
copertina Errore

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato ePub e Mobipocket e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'iPad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.