il Mulino

Copertina Il problem solving nelle professioni legali

Acquista:

a stampa € 18,00
collana "Guide"
pp. 248, Brossura, 978-88-15-27299-7
anno di pubblicazione 2017

GIOVANNI PASCUZZI

Il problem solving nelle professioni legali

Il giurista è un problem solver: quando predispone per i legislatori/regolatori testi normativi utili ad affrontare i problemi della collettività; quando costruisce strategie difensive per soddisfare gli interessi dei clienti partendo dalle loro narrazioni; quando redige contratti per fornire una cornice giuridica a rapporti economici vecchi e nuovi. Andando oltre gli aspetti tecnico-formali (come si scrive una legge, un contratto o un atto di causa), questo libro illustra le attività cognitive che permettono di concepire le soluzioni giuridiche più efficaci per i problemi di volta in volta affrontati.

Giovanni Pascuzzi è professore ordinario di Diritto privato comparato nell’Università di Trento. Tra i suoi numerosi libri, ricordiamo, con il Mulino, «Giuristi si diventa» (20132), «Avvocati formano avvocati» (2015) e «Il diritto dell’era digitale» (2016).

Introduzione
1. Il diritto
2. Il giurista
3. I problemi
3.1. La normazione come risposta ai problemi di ogni tipo
3.2. Questioni e problemi nel processo
3.3. L'autonomia privata come risposta ai problemi dei contraenti
3.4. L'interpretazione come problema
4. Cosa vuol dire risolvere problemi
I. Il paradigma del problem solving nelle professioni legali
1. Inquadrare i problemi e stabilire gli obiettivi. I limiti cognitivi
1.1. I punti di vista
1.2. Gli stereotipi
1.3. Gli errori
1.4. Le euristiche
2. Generare strategie e possibili soluzioni
3. Immaginare soluzioni innovative: la creatività del giurista
4. Scegliere la soluzione
II. Dalla narrazione del cliente alla definizione del problema
1. Chi è il cliente
2. La competenza comunicativa
3. Il potere delle domande
4. L'arte di ascoltare
5. Verso un giurista counselor
III. Scrivere regole per risolvere problemi
1. Dalla stesura delle norme al ciclo della regolazione
2. Il problema come punto di partenza
3. Precisazioni terminologiche. Regole e decisori pubblici. Politica e politiche pubbliche
4. Il farsi e il disfarsi del problema
5. La formulazione del problema e l'individuazione delle sue cause e dei soggetti coinvolti
6. La capacità di fare previsioni
7. La generazione delle alternative di soluzione. Il ruolo della comparazione giuridica
8. La generazione di soluzioni innovative
9. Scegliere la soluzione: misurare il diritto
IV. Scrivere contratti per risolvere problemi
1. Il contratto come strumento: la cosiddetta funzione economico-sociale
2. Le trattative e la negoziazione
3. Individuazione e allocazione del rischio contrattuale
4. Dal problema al regolamento contrattuale
5. Contratto e manovre cognitive dell'innovazione giuridica
5.1. Unire strumenti
5.2. Collegare strumenti
5.3. Distorcere la funzione degli strumenti
6. Formulazione delle alternative e scelta dello strumento negoziale
V. Applicare regole a problemi
1. Il punto di partenza: il problema del cliente
2. Il mutamento recente di alcuni paradigmi consolidati
3. Identificare/costruire il problema
4. Trovare la regola che si applica al problema: cercare il diritto
4.1. Gli strumenti cartacei
5. Applicare la regola al problema: i metodi
6. Il problema interpretativo
7. Ragionamenti errati e decisioni imperfette
8. La generazione di soluzioni innovative
8.1. Estendere
8.2. Ricombinare
8.3. Cambiare l'uso dello strumento
9. Il problema delle conseguenze delle decisioni
Riferimenti bibliografici

Leggi anche

copertina La cultura giuridica europea
copertina Il diritto degli investimenti
copertina Avvocati formano avvocati
copertina Diritto ed economia di banche e mercati finanziari