ERSILIA MENESINI, ANNALAURA NOCENTINI, EMANUELA PALLADINO

Prevenire e contrastare il bullismo e il cyberbullismo

Approcci universali, selettivi e indicati

Sempre più frequenti in ambito scolastico, non solo fra gli adolescenti, ma anche in fasce di età più precoci, bullismo e cyberbullismo possono causare disturbi a livello affettivo, di identità, di autostima e di relazione tanto gravi quanto pervasivi. La prevenzione e il contrasto risultano pertanto essenziali per la protezione delle vittime, da un lato, e per l’educazione alla socialità, dall’altro. Il libro offre strumenti teorici e applicativi avanzati per affrontare il fenomeno, facendo proprio il modello innovativo della piramide della prevenzione universale, selettiva e indicata.

Ersilia Menesini è professore ordinario di Psicologia dello sviluppo nell’Università di Firenze. Tra le sue pubblicazioni: «Apprendimento e competenza sociale nella scuola» (Carocci, 2014) e «Bullismo: le azioni efficaci della scuola» (Erikson, 2013). Annalaura Nocentini, psicologa, insegna Prevenzione, valutazione e trattamento delle difficoltà socio-emozionali nel ciclo di vita nell’Università di Firenze. Si occupa di interventi evidence-based per il contrasto del fenomeno del bullismo e dei comportamenti aggressivi. Benedetta E. Palladino, psicologa, è assegnista di ricerca presso l’Università di Firenze e presidente dello Spin off universitario EbiCo, cooperativa sociale che progetta, valuta e propone programmi evidence-based per la prevenzione e il contrasto del bullismo e del cyberbullismo nella scuola.

Introduzione
I. Il bullismo a scuola: stato delle conoscenze, predittori e fattori concorrenti
1. Bullismo e cyberbullismo
2. Prevalenza
3. Differenze di età e di genere
4. Comportamenti di bullismo derivanti dal pregiudizio
5. Fattori di rischio
6. Le conseguenze per la salute
II. Approcci evidence based per il contrasto del bullismo e cyberbullismo
1. Gli interventi di prevenzione del bullismo: esperienze e rassegne critiche
2. Verso un modello a molteplici livelli
III. L'approccio della prevenzione universale nelle scuole primarie
1. La prevenzione universale nella scuola primaria: il ruolo degli insegnanti
2. La rilevazione dei bisogni della propria classe: strumenti di valutazione e monitoraggio
3. Possibili percorsi di prevenzione universale
4. Un esempio specifico di intervento di prevenzione universale nella scuola primaria
IV. L'approccio della prevenzione universale nelle scuole secondarie
1. L'adolescenza: i diversi contesti e l'importanza del gruppo dei pari
2. Monitoraggio e valutazione in adolescenza e preadolescenza
3. Il coinvolgimento degli spettatori: la sensibilizzazione del gruppo-classe come possibile step iniziale di un percorso antibullismo
4. Lavorare sui processi: alcune attività laboratoriali
5. La peer education e il peer support come metodi per promuovere il contributo degli adolescenti
V. L'approccio indicato
1. Cosa vuol dire intervenire sull'emergenza e perché è importante
2. Segnalazione, valutazione iniziale e monitoraggio
3. Gestione del caso con la classe: gli approcci educativi
4. Gestione del caso con le persone direttamente coinvolte
5. Gestione della relazione
6. Gestione del caso attraverso l'intervento in rete con il territorio
7. La relazione con le (e il coinvolgimento delle) famiglie
Conclusioni
Postfazione, di Elena Ferrara
Appendice. Combattere il bullismo e cyberbullismo, di Giuseppe Pierro
Riferimenti bibliografici

Acquista:

prezzo di copertina € 17,00
a stampa € 16,15
e-book € 12,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Psicologia in pratica"
pp. 192, Brossura, 978-88-15-27298-0
anno di pubblicazione 2017

Leggi anche

copertina Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
copertina Resilienza e vulnerabilità psicologica nel corso dello sviluppo
copertina Gentrification
copertina Le origini dell'ideologia fascista