PIERO ZATTONI

Gli Almohadi (1120-1269)

Un movimento rivoluzionario islamico medievale

L’impero Almohade, il cui territorio si estendeva a tutto il Maghreb, da Tripoli all’Atlantico, e all’ampia parte ancora musulmana della Spagna, fu nel periodo del suo apogeo il regno più vasto nell’area del Mediterraneo occidentale. I suoi rapporti con l’Europa latina furono intensi e complessi: essenzialmente conflittuali quelli con i regni cristiani della penisola iberica, dove per alcuni decenni gli almohadi furono in grado di arrestare ˗ e anzi, in certa misura di far retrocedere ˗ il processo di Reconquista; prevalentemente pacifici, invece, quelli col regno di Sicilia e con le repubbliche marinare italiane. Proprio sotto gli Almohadi il commercio nel Maghreb delle repubbliche marinare conobbe un rapido sviluppo e i mercanti italiani divennero di casa nei principali porti della regione. Fu anche un periodo di intensi scambi culturali, durante il quale, grazie a traduzioni dall’arabo realizzate soprattutto in Spagna, l’Europa assorbì avidamente gran parte della cultura filosofica e scientifica musulmana. Caratterizzata da un’ascesa trionfante, seguita da un brillante apogeo e da un rapido declino, nonostante la sua relativa brevità la parabola dell’impero Almohade riveste quindi un grande interesse storico, oltre a rappresentare un esempio quasi paradigmatico, ben documentato da fonti interne, di un fenomeno che si può considerare tipico del mondo islamico: la trasformazione di un movimento in origine esclusivamente religioso in un organismo politico-militare aggressivo e conquistatore. Apre il volume una prefazione di Franco Cardini.

Piero Zattoni, ingegnere elettronico, coltiva da sempre una viva passione per la storia, in particolare dell’Europa e del mondo islamico tardomedievali. Ha pubblicato «Roma, Mosca» (2005) e «Le ultime crociate. L’Europa in crisi di fronte al pericolo turco (1369-1464)» (2009), nonché numerosi articoli su riviste specializzate, alcuni dei quali costituiscono le premesse per questo volume.

Prefazione, di Franco Cardini
Introduzione
PARTE PRIMA: L'ASCESA
I. Un paese ai confini del mondo
II. Una società tribale
III. Gli uomini velati
IV. Un predicatore fastidioso
V. Il Mahdī
VI. Religione e politica
VII. La fine degli Almoravidi
VIII. Rivolta e repressione
PARTE SECONDA: L'APOGEO
IX. Il califfato
X. La conquista dell'Ifrīqya
XI. La lotta per Granada
XII. Una successione difficile
XIII. Fine di un caudillo
XIV. Morte a Santarém, bilancio di un regno
XV. Colpo di coda almoravide
XVI. Vittoria sui cristiani
PARTE TERZA: IL DECLINO
XVII. Un viceré nell'Ifrīqya
XVIII. Disfatta a Las Navas
XIX. La crisi
XX. Il crollo
XXI. La fine
PARTE QUARTA: UNA REALTÀ COMPLESSA
XXII. Dominatori e sudditi
XXIII. Demografia ed economia
XXIV. Le risorse militari
XXV. Le finanze
XXVI. I musulmani e gli altri
Conclusioni
Bibliografia
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 27,00
collana "Fuori collana"
pp. 304, 978-88-15-26801-3
anno di pubblicazione 2017

Leggi anche

copertina Città del Vaticano
copertina Sette modi di dimenticare
copertina Andare per parchi nazionali
copertina Andare per Matera e la Basilicata

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato epub e mobi e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'Ipad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.