GIANLUCA FULVETTI, PAOLO PEZZINO (a cura di)

Zone di guerra, geografie di sangue

L'Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia (1943-1945)

Oltre a stragi tragicamente note, come quelle di Monte Sole e di Sant’Anna di Stazzema, il periodo compreso fra l’8 settembre del 1943 e la fine della guerra ha visto cadere sotto il fuoco tedesco e fascista un grande numero di italiani, in larga misura cittadini estranei alla lotta partigiana, vittime di rastrellamenti o rappresaglie, ma in parte anche antifascisti e partigiani inermi, già catturati e disarmati ed eliminati in una spietata politica del terrore. Molti di questi episodi non erano stati finora indagati a fondo, mentre da una loro valutazione complessiva e comparazione è possibile dedurre infor­mazioni sulle strategie di guerra dei tedeschi e sul ruolo dei fascisti repubblicani. Risultato di un censimento svolto su oltre cinquemila casi di violenza perpetrati ai danni della popolazione civile e dei partigiani inermi, questo volume fornisce una mappa completa e ragionata delle stragi che hanno insanguinato l’Italia, analizzandole dal punto di vista geografico e storiografico. Accanto alla ricostru­zione degli avvenimenti, sono presi in esame i contesti nei quali le stragi ebbero luogo, il ruolo dei responsabili, le dinamiche delle azioni partigiane, le strategie di sopravvivenza dei civili, ponendo in rilievo i nessi fra i singoli episodi e gli obiettivi dell’esercito tedesco in Italia. «Zone di guerra, geografie di sangue» mette a disposizione di studiosi, studenti e interessati alla storia nuove informazioni e interpretazioni sulla «guerra ai civili».

Gianluca Fulvetti, ricercatore di Storia contemporanea all’Università di Pisa, è stato direttore dell’Istituto della Resistenza di Lucca ed è membro del Comitato scientifico dell’Insmli (Istituto nazionale per la storia del movimento di liberazione in Italia). Si occupa da anni della storia della società italiana durante la Seconda guerra mondiale, con particolare riferimento alle violenze di guerra e al ruolo delle istituzioni ecclesiastiche. Paolo Pezzino, già professore ordinario di Storia contemporanea all’Università di Pisa, negli ultimi anni si è occupato prevalentemente di massacri di civili nella Seconda guerra mondiale. Con il Mulino ha pubblicato, fra gli altri, «Anatomia di un massacro» (2007), «Sant’Anna di Stazzema» (2013) e, assieme a Luca Baldissara, «Il massacro. Guerra ai civili a Monte Sole» (2009).

Presentazione, di Claudio Silingardi e Carlo Smuraglia
Premessa, di Susanne Wasum-Rainer
Prefazione, di Gianluca Fulvetti e Paolo Pezzino
PARTE PRIMA: LA RICERCA E I SUOI RISULTATI: IL QUADRO NAZIONALE
L'Atlante delle stragi naziste e fasciste in Italia, di Paolo Pezzino e Gianluca Fulvetti
Appendici
Cronografia. Territori e fasi della politica del massacro, di Chiara Dogliotti
Tabelle su tipologie
PARTE SECONDA: INTERPRETAZIONI
I tedeschi e la guerra ai civili in Italia, di Carlo Gentile
La violenza dei fascisti repubblicani. Fra collaborazionismo e guerra civile, di Toni Rovatti
Il massacro come strategia di guerra, la violenza come forma di dominio dello spazio, di Luca Baldissara
PARTE TERZA: FASI E TEMPI
Il Sud, di Giuseppe Angelone e Isabella Insolvibile
La linea Gustav, di Enzo Fimiani e Tommaso Baris
Le ritirate
L'Italia centrale, estate 1944, di Francesco Fusi
13 giorni di sangue. L'Italia settentrionale e il Veneto, 23 aprile-6 maggio 1945, di Federico Melotto
La linea Gotica
Le stragi sulla linea Gotica, di Chiara Donati e Maurizio Fiorillo
Le retrovie della Gotica: «Lotta alle bande» e stragi nelle valli dell'Appennino emiliano,di Marco Minardi
L'ultimo inverno
Drôle de guerre e guerra civile nel Nord-ovest, di Chiara Dogliotti
Uno sguardo a Nord-est, di Marco Borghi
PARTE QUARTA: LUOGHI
Tra città e montagna
Guerra ai civili e ai partigiani fra Torino e Genova, di Barbara Berruti, Chiara Colombini e Andrea D'Arrigo
Repressione e controllo del territorio nel Piemonte meridionale, di Nicoletta Fasano e Mario Renosio
Tra città e pianura
Gappismo, sappismo e guerra civile in Lombardia, di Luigi Borgomaneri
Repressione politica tra città e pianura in Emilia Romagna, di Roberta Mira
Retrovie del fronte e aree di confine
Strategie della violenza nelle retrovie, tra Veneto e Zone di operazioni (1943-1945), di Irene Bolzon
Operationszone Adriatisches Küstenland, di Giorgio Liuzzi
Ai confini del Reiche: l'Alpenvorland, di Lorenzo Gardumi
Note
Sigle e abbreviazioni
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 36,00
collana "Fuori collana"
pp. 616, 978-88-15-26788-7
anno di pubblicazione 2017

Leggi anche

copertina Antonio Segni
copertina Prigioniera di Stalin e Hitler
copertina Una incerta idea
copertina Castelli medievali

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato epub e mobi e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'Ipad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.