MASSIMO LIVI BACCI

Storia minima della popolazione del mondo

Come si determina, nelle varie epoche, la dinamica demografica? Come influiscono su di essa mutamenti climatici e catastrofi naturali, epidemie e guerre, migrazioni e sviluppo economico, tecnologia e cultura? La scomparsa di interi popoli nel corso della storia dimostra che non esiste un meccanismo di regolazione automatica tra il livello delle risorse e quello della popolazione. Nel tracciare la storia della popolazione mondiale dal neolitico ai nostri giorni, Livi Bacci illustra anche le implicazioni che l’accelerato sviluppo demografico avrà per la stabilità sociale interna dei paesi, per i rapporti di forza tra nazioni e per l’ambiente.

Massimo Livi Bacci è professore di Demografia nell’Università di Firenze. È socio dell’Accademia dei Lincei. Tra le sue pubblicazioni con il Mulino: «Conquista. La distruzione degli indios americani» (2005), «Amazzonia» (2012), «In cammino. Breve storia delle migrazioni» (20142) e «Il pianeta stretto» (2015).

Introduzione
I. Spazio e strategie della crescita demografica
1. Uomini e animali
2. Dividersi e moltiplicarsi
3. Jacopo Bichi e Domenica Del Buono; Jean Guyon e Mathurine Robin
4. Riprodursi e sopravvivere
5. Lo spazio della crescita
6. Le costrizioni ambientali
7. La parola ai numeri
II. Sviluppo demografico tra scelta e costrizione
1. Costrizione, scelta, adattamento
2. Da cacciatori ad agricoltori: la transizione demografica del neolitico
3. La grande peste e il declino demografico dell'Europa
4. La catastrofe degli indios d'America: microbi antichi, popolazioni nuove
5. Africa e America: la tratta degli schiavi
6. I francesi del Canada, artefici di un successo demografico
7. Irlanda e Giappone: due isole, due storie
8. Alle soglie del mondo contemporaneo: la Cina e l'Europa
III. Terra, lavoro e popolazione
1. Rendimenti decrescenti e crescita demografica
2. Le conferme della storia
3. Pressione demografica e crescita economica
4. Pressione demografica e sviluppo: esempi dall'età della pietra e dall'epoca contemporanea
5. Spazio, terra e sviluppo
6. Numero e benessere
7. Rendimenti crescenti o decrescenti?
IV. La demografia contemporanea verso l'ordine e l'efficienza
1. Dalla dispersione all'economia
2. Dal disordine all'ordine: l'allungamento della vita
3. Dall'alta alla bassa fecondità
4. L'emigrazione europea: un fenomeno irripetibile
5. I risultati della transizione
6. Le relazioni tra crescita demografica e crescita economica: considerazioni teoriche
7. Le relazioni tra crescita demografica e crescita economica: osservazioni empiriche
V. Le popolazioni dei paesi poveri
1. Una fase straordinaria
2. Le condizioni della sopravvivenza
3. Breve geografia della fecondità
4. Le condizioni e le prospettive del declino della fecondità
5. India e Cina
6. Fertilia e Sterilia
7. Le ragioni di un paradosso
VI. Il futuro
1. Popolazione e autoregolazione
2. I numeri del futuro
3. Il divario Nord-Sud e le grandi migrazioni
4. La sostenibilità della lunga sopravvivenza
5. Limiti mobili
6. Le risorse non rinnovabili e la parabola di Pauperia e Tycoonia
7. Cibo per tutti?
8. Spazio e ambiente in un pianeta più piccolo
9. Calcoli e Valori
Letture consigliate
Indice delle figure
Indice delle tabelle
Indice analitico

Acquista:

a stampa € 26,00
collana "Le vie della civiltà"
pp. 352, 978-88-15-26649-1
anno di pubblicazione 2016

Leggi anche

copertina Rapporto sulla popolazione
copertina La crisi della ragione
copertina La filosofia e l'Europa moderna
copertina Botta e risposta