Letture al sole: -5% su tutti i libri, spese di spedizione ribassate e invio gratuito oltre € 39 fino al 25 agosto >>> SCOPRI

Copertina La questione costituzionale in Italia

Acquista:

prezzo di copertina € 28,00
a stampa € 26,60
e-book € 18,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Saggi"
pp. 376, Brossura, 978-88-15-26432-9
anno di pubblicazione 2016

PAOLO POMBENI

La questione costituzionale in Italia

Come è nata la nostra Costituzione? Dopo aver inquadrato il problema della Costituente nella storia d’Italia dal Risorgimento in poi, l’autore passa in rassegna le diverse interpretazioni che il pensiero giuridico italiano ha elaborato circa il potere costituente, esamina le principali posizioni dell’opinione pubblica prima e durante i lavori dell’Assemblea costituente nel 1946-47, ricostruisce l’iter concreto della nostra Carta costituzionale, mettendo a fuoco il ruolo di De Gasperi e illustrando i punti caldi del dibattito. Da ultimo ripercorre le discussioni sulle riforme costituzionali, iniziate già all’indomani dell’approvazione della Carta nel 1948 e tuttora vivissime.

Paolo Pombeni, professore emerito presso il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali dell’Università di Bologna, è direttore dell’Istituto storico italo-germanico di Trento. Con il Mulino ha pubblicato tra l’altro «Il primo De Gasperi» (2007), «La ragione e la passione» (2010) e «Giuseppe Dossetti» (2013).

Premessa (quasi un anno da fé)
I. La questione storica della Costituente
Alle origini della questione costituente
Dal problema costituente alla costituzione del Regno d'Italia
Il costituzionalismo nel quadro del Regno d'Italia
Dibattiti sull'organizzazione costituzionale nella crisi fra i due secoli
La riforma della costituzione fra dopoguerra e fascismo
Il fascimo e la questione costituente
II. I giuristi e il problema della Costituente
Il quadro concettuale
La prima riflessione dei giuristi sul potere costituente
Costituzionalismo e primato dell'amministrazione
Il ruolo costituente della «rivoluzione» fascista
Il costituzionalismo in uno stato democratico
III. La preparazione della Costituente repubblicana: partiti, tecnici, opinione pubblica
Transizione senza costituzione
L'avvio della fase propriamente costituente
L'opinione pubblica e la questione costituente
Il giudizio dei partiti sul lavoro costituente
IV. De Gasperi costituente
Il retroterra delle riflessioni costituzionali di De Gasperi
La riflessione nella crisi degli anni Trenta
Il ritorno sulla scena politica
Dal referendum all'avvio della Costituente
De Gasperi e la Costituente al lavoro
Verso la crisi della coalizione governativa con le sinistre
La questione costituente dopo la svolta del maggio 1947
V. Una certa idea di costituzione
L'organizzazione del lavoro costituente
Il dibattito in aula sul progetto di costituzione
Rappresentanti del vecchio mondo e promotori del nuovo
VI. Alcuni snodi del dibattito costituzionale
«Una repubblica fondata sul lavoro»
I rapporti stato-chiesa
L'organizzazione dei poteri dello stato: il potere legislativo, il capo dello stato, il governo, il Senato
La posizione costituzionale dei partiti politici
Una breve considerazione finale
VII. Apocalittici e integrati: il problema delle riforme costituzionali dopo il 1948
La prima fase di critiche alla Carta costituzionale
A dieci anni dalla Liberazione
La questione costituente nella svolta della «apertura a sinistra»
Riaprire il cantiere delle riforme istituzionali
La questione costituzionale nella crisi finale della «repubblica dei partiti»
Le riforme costituzionali di Berlusconi
Un approdo per le riforme costituzionali?
Indice dei nomi

Leggi anche

copertina Corti costituzionali e transizioni democratiche
copertina Sistemi politici comparati
copertina Diritto dell'ambiente
copertina La guerra d'aggressione come crimine internazionale