MAURIZIO COTTA, LUCA VERZICHELLI

Il sistema politico italiano

Premessa

I. Il sistema politico: che cos’è e come studiarlo

- Sintesi

1. La nozione di «sistema politico»
1.1. Definizioni
1.2. La «scoperta» del sistema politico nelle scienze sociali
1.3. Elementi ed esiti del sistema politico: Almond e Powell


2. Sistemi politici e scienza politica: gli approcci contemporanei
2.1. Sviluppi recenti nell’analisi dei sistemi politici comparati
2.2. Un concetto ancora utile
2.3. Il sistema politico oltre lo stato-nazione
2.4. Comparare i sistemi politici


3. L’analisi del sistema politico italiano contemporaneo
3.1. Un ritorno di attenzione
3.2. Le questioni al centro del volume

- Struttura del volume

II. Il sistema politico italiano: le sfide di lungo periodo

- Sintesi

1. Dallo stato unitario centralizzato al modello quasi federale
1.1. L’unificazione del paese
1.2. Una società eterogenea
1.3. I caratteri del nuovo stato


2. Democratizzazione discontinua e nuove riforme
2.1. Il percorso della prima democratizzazione
2.2. La democratizzazione interrotta e il regime fascista
2.3. La crisi del fascismo e la transizione alla democrazia
2.4. La nuova democrazia e il problema dell’opposizione
2.5. Dalla crisi alla crisi: gli anni ’90, il tentato riconsolidamento del sistema politico, la recessione e lo stallo istituzionale del 2013


3. L’Italia sulla scena internazionale
3.1. Il più debole dei grandi paesi europei
3.2. Integrazione atlantica e destino europeo

- Conclusione. Crisi e transizioni legate alle sfide globali

III. L’input del sistema politico: valori, domande, regime elettorale

- Sintesi

1. La società italiana e la politica
1.1. Il modello classico: consensualismo e collateralismo
1.2. La crisi della politica e le nuove relazioni con la società civile


2. La partecipazione politica nell’esperienza repubblicana
2.1. Stabilità e mobilitazione
2.2. I partiti dalla Prima repubblica alla crisi della politica di massa
2.3. Le stagioni del referendum


3. Culture politiche e comportamento elettorale
3.1. Le subculture e le Italie del voto
3.2. Il terremoto elettorale del 2013 e la nuova mappa politica multicolore


4. I regimi elettorali nell’esperienza repubblicana
4.1. Le scelte originarie e il fallimento del primo tentativo maggioritario
4.2. L’età d’oro del proporzionalismo
4.3. Il problema del «sistema elettorale» e la scelta del misto-maggioritario
4.4. La fase del proporzionale corretto: dal «Porcellum» all’«Italicum»

- Conclusione. Giunture critiche e incerti aggiustamenti

IV. Il sistema dei partiti: dal pluripartitismo polarizzato all’illusione bipartitica

- Sintesi

1. Da una partenza ritardata a una partitocrazia pervasiva
1.1. Il primo sistema partitico
1.2. Il secondo sistema partitico
1.3. Il terzo sistema partitico
1.4. Partiti e «cleavages»


2. La crisi della Prima repubblica e la traiettoria del quarto sistema partitico italiano
2.1. Il mutamento dei primi anni ’90
2.2. Dalla svolta del 1994 al quasi bipartitismo
2.3. La nuova crisi del sistema partitico: 2011-2015


3. I partiti italiani alla ricerca di un nuovo equilibrio
3.1. Le novità del sistema partitico
3.2. Le novità nelle organizzazioni partitiche

- Conclusione. Sistema partitico in trasformazione con partiti «liquidi», ma necessari

V. L’esecutivo: il difficile processo di rafforzamento del governo

- Sintesi

1. Il disegno istituzionale originale
1.1. Il governo nella tradizione costituzionale italiana
1.2. Il capo dello stato
1.3. Il governo


2. L’esecutivo alla prova dei fatti: composizione e struttura
2.1. Cicli di coalizione e caratteri strutturali del governo
2.2. La formazione dei governi nella Prima repubblica
2.3. La formazione dei governi dopo il 1992
2.4. La caduta dei governi
2.5. La composizione politica dei governi
2.6. La struttura ministeriale


3. Il funzionamento dell’esecutivo
3.1. La guida del governo
3.2. Il rafforzamento del centro del governo
3.3. Governare con il parlamento (o senza)
3.4. Governo e burocrazia

- Conclusione. Un mutamento ancora incerto

VI. Parlamento e sistema parlamentare: verso il superamento del bicameralismo simmetrico?

- Sintesi

1. L’evoluzione storica del parlamentarismo italiano
1.1. Dagli esordi del parlamento unitario alla crisi della democrazia parlamentare
1.2. Rinascita del parlamento
1.3. I poteri del parlamento repubblicano
1.4. Il processo legislativo
1.5. L’istituzionalizzazione del parlamento


2. Il consolidamento del parlamento repubblicano
2.1. Tentativi maggioritari e derive policentriche
2.2. Cambiamenti di lungo periodo nella pratica parlamentare
2.3. Gli anni ’80 e la crisi del parlamento


3. Prassi e processi parlamentari nel XXI secolo
3.1. Razionalizzazione o erosione del parlamentarismo?
3.2. La produzione legislativa
3.3. La nuova struttura dei processi parlamentari
3.4. Le funzioni non legislative
3.5. Il disegno di legge Boschi e il nuovo tentativo di riforma costituzionale


4. Ruolo e caratteri dei legislatori
4.1. Il luogo della classe politica
4.2. Il professionismo politico nel parlamento repubblicano
4.3. I cambiamenti dopo il 1994

- Conclusione. Il continuo adattamento del parlamentarismo italiano

VII. Regioni e governo locale: un lungo viaggio verso il federalismo?

- Sintesi

1. Fratture territoriali e compromessi istituzionali
1.1. Uno stato unitario ma non unito
1.2. Le interpretazioni del localismo
1.3. Il governo locale dalla fase monarchica al modello repubblicano
1.4. La natura incerta del regionalismo italiano


2. Il sistema delle regioni dopo il 1970
2.1. Il consolidamento di un regionalismo debole
2.2. Un sistema di governo consensuale
2.3. Istituzioni simili, rendimenti diversi


3. Dopo il 1990: il lungo ciclo delle riforme del governo locale
3.1. La nuova politica locale come volano della transizione di sistema
3.2. Dalla riforma costituzionale del 2001 al federalismo fiscale e oltre
3.3. Rendimento democratico ed europeizzazione
3.4. La mappa del potere locale nell’Italia di oggi

- Conclusione. Quale e quanto federalismo?

VIII. La pubblica amministrazione: dall’immobilismo alla riforma permanente

- Sintesi

1. Il modello storico dell’amministrazione italiana
1.1. I caratteri originari
1.2. La nascita della burocrazia parallela e le eredità dell’amministrazione fascista


2. La pubblica amministrazione nel modello repubblicano
2.1. L’adattamento della macchina burocratica
2.2. La crescita della pubblica amministrazione dopo il 1945
2.3. Dimensioni e caratteristiche del personale
2.4. Interpretazioni, critiche e tentate riforme


3. Il sistema amministrativo italiano tra innovazioni e resistenze
3.1. Un lungo processo di riforma
3.2. Svuotamento dello stato e ristrutturazione amministrativa
3.3. Il ruolo dei manager pubblici e della valutazione
3.4. La crescita delle istituzioni regolative

- Conclusione. Lo «stato» dello stato italiano all’inizio del XXI secolo

IX. Le istituzioni dello stato di diritto: conflitto con la politica e legalità

- Sintesi

1. «Excursus» storico
1.1. Politica e magistratura nella fase prerepubblicana
1.2. La Costituzione del 1948
1.3. La nuova carta dei diritti


2. La Corte costituzionale
2.1. Il disegno istituzionale
2.2. Funzionalità


3. Il potere giudiziario e il rapporto con il potere politico
3.1. La nuova visione del rapporto politica-magistratura
3.2. L’organizzazione del giudiziario
3.3. Reclutamento e carriera dei magistrati
3.4. Consiglio superiore della magistratura e sviluppo del corpo giudiziario


4. Conflitto politico, governo della giustizia e legalità
4.1. Il giudiziario protagonista del rinnovamento e del conflitto politico
4.2. L’azione dei governi nel settore della giustizia
4.3. Legittimità e legalità: problemi persistenti

- Conclusione. Alla ricerca di un equilibrio tra magistratura e politica

X. Il cambiamento del sistema politico italiano: le interpretazioni

- Sintesi

1. Una «democrazia del pubblico» come le altre (ma con qualche peculiarità)
1.1. Disimpegno, nazionalizzazione del voto, nuove fratture sociali
1.2. Nuovi canali di comunicazione e bisogno di leadership


2. Il percorso a ostacoli delle istituzioni democratiche
2.1. Presidenzializzazione e delegittimazione strisciante
2.2. Grande riforma o adattamento incrementale?


3. Qualità, rendimento democratico e cambiamento del sistema
3.1. La dinamica del regime democratico: crisi, transizione, «Terza repubblica»
3.2. Una democrazia diversa ma non maggioritaria
3.3. Fattori endogeni: la ricerca di nuovi equilibri istituzionali e il potenziamento della qualità democratica
3.4. Fattori esogeni: il nuovo ordine internazionale e l’europeizzazione


Riferimenti bibliografici

Indice analitico

Buy:

book € 27,00
series "Manuali"
pp. 296, 978-88-15-26072-7
publication year 2016
Terza edizione, disponibile anche su Pandoracampus

See also

copertina Diritto dell'ambiente
copertina Fine del secolo americano?
copertina Reddito di cittadinanza
copertina La guerra d'aggressione come crimine internazionale

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato ePub e Mobipocket e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'iPad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.