GIAN PIETRO LEONARDI (a cura di)

L'arte del desiderio

Omosessualità, letteratura, differenza

L’esistenza di una «letteratura omosessuale» è da sempre una questione controversa. Appare tuttavia evidente come la nuova visibilità attribuita all’esperienza di uomini e donne omosessuali abbia fatto emergere negli ultimi decenni un mondo di relazioni affettive di grande varietà e ricchezza che hanno saputo innescare processi artistici innovativi ed esprimere precise istanze politiche. Da strumento di legittimazione, di riconoscimento e di circolazione dei saperi per taluni, a forma di propaganda di un’improbabile e semplicistica «ideologia del gender» per altri, la letteratura che si è fatta portavoce delle comunità gay ha avuto, in anni recenti, un grande sviluppo e una diffusione insospettata ed è oggi una presenza riconosciuta all’interno del canone occidentale, del quale aveva talvolta anticipato linguaggi, temi e percorsi. Questo volume trae origine da un’iniziativa della Provincia di Firenze contro le discriminazioni, provocatoriamente intitolata «Liberté, Fraternité, Differenza», e intende offrire, attraverso testimonianze e riflessioni di scrittori e critici di diversi paesi, un’occasione di confronto sul rapporto tra scrittura e (omo)sessualità.

Gian Pietro Leonardi è dottore di ricerca in letterature di lingua inglese e uno studioso indipendente di cultura letteraria LGBTQ. Ha pubblicato, con Francesco Gnerre, «Noi e gli altri. Riflessioni sullo scrivere gay» (2007).

Acquista:

a stampa € 16,00
collana "Pubblicazioni dell'Istituto italiano di scienze umane/Dialoghi"
pp. 192, 978-88-15-26010-9
anno di pubblicazione 2016

Leggi anche

copertina Ovidio, storie di metamorfosi
copertina Sofocle, l'abisso di Edipo
copertina Occidente
copertina Pitagora, il padre di tutti i teoremi