PAOLO MURIALDI

Storia del giornalismo italiano

Dalle gazzette a Internet

Quarta edizione

Con un saggio di Massimiliano Panarari

Nel tracciare la storia del giornalismo italiano il libro prende le mosse dalla nascita delle prime gazzette secentesche; segue le vicende della stampa registrandone il ruolo via via crescente nella società; si chiude quando il giornalismo stampato, già affiancato da quello radiofonico e televisivo, entra in un futuro contrassegnato dai nuovi media elettronici. Criterio ispiratore è quello di coniugare le vicende salienti del giornalismo con gli eventi politici, sociali ed economici più rilevanti della storia italiana nell’arco degli ultimi quattro secoli. La nuova edizione, si arricchisce di un saggio dedicato alle profonde trasformazioni del giornalismo in atto negli ultimi anni.

Paolo Murialdi (1919-2006), giornalista e storico del giornalismo, con il Mulino ha pubblicato anche «Il giornale» (1998) e «La traversata» (2001).

Prefazione
I. L'età delle gazzette
II. Nasce il giornalismo politico
III. Il giornalismo del Risorgimento
IV. Dall'Unità alla svolta di fine secolo
V. Dall'età giolittiana alla fine della libertà
VI. La stampa e la radio del regime fascista
VII. Il ritorno della libertà
VIII. Avvento della Tv e cambiamenti nella stampa
IX. Stampa, radio e Tv nell'Italia in fermento
X. Una legge per la stampa, il Far West per le Tv
XI. Stampa e dominio Tv
XII. Giornalismo e Internet
XIII. Nel Duemila: carta e schermi
Appendice. Il gironalismo degli anni Duemila, di Massimiliano Panarari
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 24,00
collana "Le vie della civiltà"
pp. 344, 978-88-15-25364-4
anno di pubblicazione 2014

Leggi anche

copertina Io, il popolo
copertina Amarcord Fellini
copertina Storia dell'Adriatico
copertina Storia sociale della bicicletta