RAFFAELE BIFULCO

Le Regioni

Progettata dall’Assemblea Costituente, la Regione si impone con ritardo come nuovo attore politico del mutato quadro istituzionale. A più di dieci anni dalle riforme del titolo V, il libro fa il punto sulle novità che hanno riguardato un’istituzione oggi molto discussa. La Corte costituzionale ha ricalibrato le competenze legislative tra Stato e Regioni; le Regioni, da parte loro, si sono date nuovi statuti e forme di governo; vi sono stati poi il problematico avvio del federalismo fiscale, il ridisegno dei rapporti dello Stato e delle Regioni nei confronti dell’Unione europea, e infine i tentativi di riforma della riforma.

Raffaele Bifulco insegna Diritto costituzionale nell’Università Luiss Guido Carli, Roma. Per il Mulino ha curato, insieme ad A. Celotto e M. Cartabia, «L’Europa dei diritti. Commento alla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea» (2001).

Premessa
1. Lo Stato regionale italiano: modello e sviluppi
Le Regioni nella storia d'Italia e in Assemblea Costituente.
La Costituzione del 1947.
La lenta attuazione delle Regioni.
Le riforme costituzionali del 1999 e del 2001.
Gli ultimi dodici anni: inattuazione del nuovo Titolo V e crisi economica.
La Repubblica italiana e i processi federali.
2. I principi-guida della riforma del Titolo V
Il principio di equiordinazione.
Differenziazione vs uniformità.
Separazione, responsabilità, cooperazione.
Il principio di sussidiarietà.
3. Gli statuti e le forme di governo dopo il 1999
I nuovi statuti.
La forma di governo prima del 1999.
Le nuove forme di governo.
Il modello transitorio e quello costituzionale.
I possibili modelli alternativi.
4. La funzione legislativa
Prima della riforma costituzionale del 2001.
Dopo la riforma costituzionale del 2001.
5. La funzione amministrativa e i rapporti con gli enti locali
Prima della riforma costituzionale del 2001.
Il nuovo art. 118: il groviglio delle funzioni amministrative.
Il Consiglio delle autonomie locali.
Qualche considerazione conclusiva.
6. I controlli sulle Regioni
I controlli sugli atti legislativi.
Il conflitto di attribuzione tra Stato e Regioni e tra Regioni.
L'abrogazione dei controlli sugli atti amministrativi delle Regioni e della figura del commissario del governo.
Il potere sostitutivo dello Stato.
Il controllo sugli organi regionali.
7. Le Regioni nell'Unione europea e nella comunità internazionale
Le Regioni e l'ordinamento internazionale prima del 2001.
Le Regioni e l'Unione europea prima del 2001.
Regioni, ordinamento comunitario e internazionale nella riforma del 2001.
I rapporti con l'Unione europea.
8. Nodi e prospettive del regionalismo italiano
Camera delle Regioni e potere legislativo.
Il c.d. federalismo fiscale.
La funzione amministrativa nel sistema delle autonomie.
Appendice. Il Titolo V della Costituzione: nuovo e vecchio testo a confronto
Per saperne di più

Acquista:

a stampa € 11,00
e-book € 6,49
Formato:  ePub , Kindle
collana "Farsi un'idea"
pp. 144, 978-88-15-25079-7
anno di pubblicazione 2014
Nuova edizione

Leggi anche

copertina Dalla rivoluzione industriale all'integrazione europea
copertina La lunga marcia della concertazione
copertina L'industria italiana
copertina La classe politica