ALFREDO STUSSI

Filologia e linguistica dell'Italia unita

La filologia e la linguistica storica quali tuttora le intendiamo hanno origine nel rinnovamento degli studi prodottosi durante la prima metà dell’Ottocento in Germania e affermatosi man mano nel resto dell’Europa, ma non nell’Italia degli antichi Stati. Per uscire da questa situazione di arretratezza provinciale vennero presi provvedimenti già dal «dittatore» Farini e sùbito dopo da ministri dell’Italia unita come Mamiani e De Sanctis, i quali modernizzarono l’insegnamento universitario sia istituendo nuove materie, sia mettendo in cattedra professori giovanissimi quali Carducci e D’Ancona, oppure formatisi all’estero perché esuli come Amari, o perché sudditi asburgici come Ascoli. I saggi raccolti nel volume sono dedicati a momenti del processo di fondazione dei nostri studi filologici e linguistici d’argomento italiano e ne indicano il talvolta complesso rapporto col contemporaneo dibattito ideologico e politico.

Alfredo Stussi ha pubblicato per il Mulino «Studi e documenti di storia della lingua e dei dialetti italiani» (1982), «Storia linguistica e storia letteraria» (2002), «Maestri e amici» (2011), nonché alcuni manuali di filologia italiana.

Avvertenza
I. Filologia e linguistica dell'Italia unita
II. Preistoria degli studi sul volgare padovano
III. Ascoli e il tergestino
IV. Sul carteggio D'Ancona-Ascoli
V. Ascoli e Corazzini
VI. Per il carteggio Mussafia-Salvioni
VII. Gli «scritti linguistici» di Carlo Salvioni
VIII. Ascoli, Mussafia e Canello
IX. Nazionalismo e irredentismo degli intellettuali nelle Venezie
X. Pascoli e D'Ancona nel loro carteggio
XI. Carlo Dionisotti e gli antichi testi
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 24,00
e-book € 16,99
Formato:  ePub , Kindle
collana "Studi e Ricerche"
pp. 248, 978-88-15-24821-3
anno di pubblicazione 2014

Leggi anche

copertina Introduzione agli studi di filologia italiana
copertina Le sette parole di Cristo
copertina Hereford
copertina Cassa Depositi e Prestiti