ELISABETTA MORO

The Mediterranean Diet

Myth and History of a Lifestyle

The phrase "Mediterranean diet" was coined at the end of the 1950s by Ancel Keys, an American physiologist and nutritionist who had landed in Salerno in 1944 with the U.S. armed forces. Among other things, he discovered the link between high cholesterol levels and cardiovascular disease. After the war Keys purchased a house in the Cilento region and spent the next 40 years conducting studies on nutrition. These studies would lead to his bestselling book "How to Eat Well and Stay Well: The Mediterranean Way", which acknowledged and gave scientific dignity to the benefits of the Mediterranean diet and helped promote it throughout the world. Of course, Keys simply recognized a diet that enjoyed a long prior existence, based on rich traditions and territories, religious and ethical restrictions, and anthropological customs that Elisabetta Moro thoroughly describes. Her book thus expands the reader's awareness about this important part of our material culture. On November 17, 2010, UNESCO included the Mediterranean diet in the Representative List of the Intangible Cultural Heritage of Humanity.

Elisabetta Moro teaches Cultural Anthropology and Dietary Traditions at the Suor Orsola Benincasa University in Naples and Anthropology and History of Nutrition in the Gambero Rosso master's programme in Wine and Food Multimedia Communication.

Prefazione, di Marino Niola
Introduzione
I. La dieta mediterranea scoperta da un americano
1. L'invenzione della dieta mediterranea.
2. Viaggio in Italia.
3. Impressioni napoletane.
4. Comparazioni e incorporazioni.
5. «Seven countries study».
6. La piramide alimentare tra norma e convivialità.
7. «The Mediterranean way».
8. Noi onnivori primitivi.
9. A lezione dai cilentani.
10. Il fagiolo benevolo.
11. Zuppa di fagioli e costituzione.
12. Il Mediterraneo per noi.
13. La stagionalità come mantra.
14. Tulipani con neve e premio Nobel.
15. Razione K.
16. La razione K degli intellettuali.
17. Sulla copertina del «Time».
18. L'incorporazione della scienza.
19. Il mal di cuore dell'Occidente.
20. L'industria del grasso.
21. Dietologie e ideologie.
22. Odio le diete.
II. Genealogia del riconoscimento UNESCO
1. La bocciatura.
2. Il secondo tentativo.
3. Le comunitò prototipo.
4. La dichiarazione di Chefchaouen.
5. La definizione UNESCO di dieta mediterranea.
6. L'archeologia del sapore.
7. Evoluzione della dieta mediterranea.
III. La dieta mediterranea vista dal Cilento
1. Elea.
2. Minnelea.
3. Diario di un esploratore del Sud.
4. I bauli.
5. Pioppi, una fabbrica alimentare diffusa.
6. La dieta della pastasciutta.
7. I fichi.
8. Il tacchino del Ringraziamento.
9. Pellegrinaggio al Don Alfonso 1890.
10. Il sale della vita.
11. Il «Ten days teaching seminar».
12. Superstizioni.
13. L'olio extravergine d'oliva.
14. Delia: io che sono soggetta al colesterolo.
15. Di tutto un po'.
16. Finlandia e Cilento a confronto.
17. Il piatto preferito da Ancel Keys.
Appendici
A. Il grasso della terra
B. Gli ambasciatori della dieta mediterranea nel mondo. Dialogo con Livia e Alfonso Iaccarino
C. Il pasto gastronomico dei francesi diventa patrimonio UNESCO. Dialogo con Jean-Robert Pitte
Ringraziamenti
Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi

Buy:

book € 19,00
e-book € 13,99
Formato:  Kindle , ePub
series "Saggi"
pp. 232, 978-88-15-24818-3
publication year 2014

See also

copertina Alimentazione, cultura e società
copertina Piccola etnologia del mangiare e del bere
copertina Homo dieteticus
copertina Pretty Please

Ebook, i libri a portata di click

Attraverso gli ebook, il Mulino propone una parte significativa del proprio catalogo in edizione digitale.
Disponibili in questo sito e nei principali shop online, sono in formato ePub e Mobipocket e possono essere letti sui principali reader - compreso il Kindle -, sui tablet - compreso l'iPad -, negli smartphone e su computer.

Online su Pandoracampus

Studiare in digitale. Pandoracampus è la piattaforma multieditore nata su iniziativa del Mulino. I manuali per l'università e la formazione superiore vanno online in streaming, integrati con la rete e arricchiti da risorse per studiare e insegnare in modo efficace.