HARRY BROWNE

La guerra civile spagnola

«scandaglia ogni particolare di uno dei periodi più oscuri della storia spagnola»
Avvenire

Iniziata nell’estate del 1936 con il «pronunciamento» delle truppe spagnole in Africa alla guida del generale Franco e conclusasi con la caduta di Barcellona alla fine del gennaio 1939, la guerra di Spagna fu vissuta a livello internazionale come lo scontro fra democrazia e fascismo. Gli aiuti degli altri Stati alle due parti, l’accorrere dei volontari stranieri mostrano il valore emblematico che fu attribuito al conflitto. Il volume prima di tutto riconduce la guerra civile nell’ambito della storia spagnola, illustrandone l’antefatto, poi la analizza nel suo svolgimento mettendo in luce gli elementi di novità che l’hanno caratterizzata e resa un capitolo essenziale della storia europea del Novecento.

Harry Browne (1919-2009) ha insegnato Storia della Spagna nella Anglia Polytechnic University di Cambridge. Ha pubblicato libri dedicati alla seconda guerra mondiale, al sindacato inglese, a Joseph Chamberlain

I. Il contesto storico
II. La seconda repubblica (1931 - 1936)
III. L'inizio della guerra civile
IV. Le forze in campo
V. La sconfitta della repubblica
VI. Una valutazione
Cronologia
Carte
Letture consigliate
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 12,00
collana "Storica paperbacks"
pp. 192, 978-88-15-24743-8
anno di pubblicazione 2013

Leggi anche

copertina L'Urss di Lenin e Stalin
copertina Oltremare
copertina Conquista
copertina Il secolo dei genocidi