ALBERT O. HIRSCHMAN

Felicità privata e felicità pubblica

«Un caso raro di un idealista senza utopia, che ha anticipato il frammentarsi delle grandi teorie»
Paolo Legrenzi

Quali sono le dinamiche che favoriscono l’adesione a un impegno collettivo o viceversa il ripiegamento nella sfera privata? Prendiamo un individuo che, concentrato sul suo benessere privato, acquista, per soddisfare i suoi bisogni, ogni genere di beni. Una volta ottenuto ciò che desiderava, scopre tuttavia di non aver raggiunto la felicità attesa. La delusione lo spingerà a impegnarsi in qualche azione di interesse pubblico. Ma anche la vita nell’arena pubblica riserva una quantità di frustrazioni: egli ritornerà così al suo mondo privato. Un importante contributo di Hirschman alla comprensione dei mutamenti dell’azione collettiva e delle sue motivazioni individuali.

Albert O. Hirschman (1915-2012), economista di fama internazionale, con il Mulino ha tra l’altro pubblicato «Come complicare l’economia» (1988), «Come far passare le riforme» (1990), «Retoriche dell’intransigenza» (1991) e «Autosovversione» (1997).

Acquista:

a stampa € 12,00
collana "Biblioteca paperbacks"
pp. 176, Brossura, 978-88-15-24681-3
anno di pubblicazione 2013
Con una nuova introduzione di Paolo Legrenzi

Leggi anche

copertina Il secolo-mondo. Storia del Novecento. II
copertina I conti con il fascismo
copertina Il mondo nuovo del diritto
copertina Il secolo-mondo. Storia del Novecento. I