Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

PAOLO PRODI

Profezia vs utopia

«La profezia, come strumento per la trasmissione della “voce” di un Dio trascendente che si contrappone alla realtà del potere che domina nel mondo, è venuta meno con l’avvento della modernità: da una parte, secolarizzandosi, è diventata utopia e progetto rivoluzionario; dall’altra, è stata sostituita all’interno della Chiesa dalla “visione”, sussurrata nell’intimità al di fuori di un contesto storico. Un percorso che va da Savonarola a Lourdes, Fatima o Medjugorje»

Il volume traccia l’evoluzione del profetismo nel mondo moderno, da Girolamo Sa­vonarola ad Angela Merici, a Filippo Neri, ad Antonio Rosmini. La profezia, trasmissione della voce di Dio che si contrappone alla realtà del potere, viene meno con l’avvento della modernità, trasformandosi per un verso in utopia e progetto rivoluzionario e per l’altro in visione intima del mistico, contatto personale con Dio.

Paolo Prodi è professore emerito dell’U­niversità di Bologna. Tra i suoi libri per il Mulino: «Il sacramento del potere» (1992), «Una storia della giustizia» (2000), «Il so­vra­no pontefice» (2006), «Settimo non ru­bare» (2009).

Acquista:

a stampa € 23,00
e-book € 15,99
Formato:  Kindle , ePub
collana "Forum"
pp. 256, Brossura, 978-88-15-24494-9
anno di pubblicazione 2013

Leggi anche

copertina Il sovrano pontefice
copertina Il tramonto della rivoluzione
copertina Cristianesimo e potere
copertina Arte e pietà nella Chiesa tridentina