Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

ENRICO PUGLIESE

La terza età

Anziani e società in Italia

Cosa vuol dire essere anziani e quando lo si diventa? Statisticamente a 60-65 anni, ma le età sono anche il prodotto di una costruzione sociale. I progressi della medicina e il miglioramento delle condizioni socio-economiche hanno abbattuto le cause di morte precoce, contribuendo all'invecchiamento (anche in buona salute) della popolazione. La vecchiaia, dunque, è diventata una lunga fase della vita: una "terza età" in cui si può tornare padroni attivi del proprio tempo e una "quarta età" che è quella della dipendenza. Il passaggio dall'una all'altra dipende dalle condizioni specifiche degli individui e dalle politiche sociali. Temi assai rilevanti, particolarmente per l'Italia, secondo paese al mondo dopo il Giappone per invecchiamento della popolazione.

Enrico Pugliese è docente di Sociologia nella Sapienza - Università di Roma ed è stato direttore dell'Istituto di ricerche sulla popolazione e le politiche sociali del CNR. Con il Mulino ha pubblicato tra l'altro "L'Italia tra migrazioni internazionali e migrazioni interne" (II ed. 2006).

Introduzione
1. Il quadro demografico
2. Realtà e rappresentazioni sociali della vecchiaia
3. Gli anziani nel mercato del lavoro
4. Gli anziani e le famiglie
5. Anziani e sistema di welfare
6. La vita quotidiana
7. Immigrazione, badanti e anziani
8. Dall'agisme all'invecchiamento attivo
Riferimenti bibliografici
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 13,00
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 216, Brossura, 978-88-15-23296-0
anno di pubblicazione 2011

Leggi anche

copertina Il secolo degli anziani
copertina La sfida nucleare
copertina La vita della mente
copertina Storia della prima Repubblica