Fino al 25 luglio -30% sugli e-book / -5% sui libri
spedizione gratuita per corriere a partire da € 32
.

PATRIZIA PATRIZI, EUGENIO DE GREGORIO

Fondamenti di psicologia giuridica

Un approccio psicologico-sociale

Questo volume si propone di elaborare e sistematizzare alcuni dei principali argomenti e problemi che riguardano il rapporto fra la psicologia giuridica e la sua matrice psicologico-sociale. Attraverso una puntuale ricostruzione degli aspetti teorici e applicativi più rilevanti che caratterizzano l'interazione fra i due ambiti, gli autori forniscono un ampio quadro di tale disciplina, delle sue premesse, dei suoi strumenti e delle prospettive che essa apre. Ne delineano inoltre identità e confini a partire dalla sua costituzione come materia accademica, evidenziandone la natura interdisciplinare.

Indice : Introduzione. - I. Evoluzione teorica e nuovi modelli per lo studio della devianza e della criminalità. - II. Attori sociali e responsabilità. - III. Interazioni e interazionismi. - IV. La dimensione spaziale dei comportamenti sociali. - V. Comportamenti prosociali e antisociali. - VI. Il coordinamento delle azioni sociali per il benessere individuale e collettivo. - Riferimenti bibliografici. - Indice analitico.

Patrizia Patrizi è professore straordinario di Psicologia sociale e Psicologia giuridica presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Sassari. Con il Mulino ha pubblicato: "La spiegazione del crimine" (con G. De Leo, II ed. 1999), "Psicologia giuridica" (con G. De Leo, 2002), "L'analisi dell'azione deviante" (con G. De Leo e E. De Gregorio, 2004). Eugenio De Gregorioè assegnista di ricerca presso l'Università di Genova e dottore di ricerca in Psicologia sociale; ha insegnato Psicologia sociale e giuridica all'Università di Sassari. E' stato giudice onorario presso il Tribunale per i minorenni di Palermo. Con il Mulino ha pubblicato: "L'analisi dell'azione deviante" (con G. De Leo e P. Patrizi, 2004).

Introduzione

I. Evoluzione teorica e nuovi modelli per lo studio della devianza e della criminalità

1. Comportamento, azione, attività
2. L’azione deviante come forma di comunicazione
3. Coordinate teoriche dell’attività
4. Azioni e carriere

II. Attori sociali e responsabilità

1. La responsabilità tra psicologia sociale
e psicologia giuridica
2. Prospettive di giustizia riparativa
3. Norme giuridiche e percorsi di intervento

III. Interazioni e interazionismi

1. Le teorie e gli studi classici sull’identità
2. Il contributo di Mead alle riflessioni sulla costruzione dell’identità
3. Lo studio dell’azione criminale violenta secondo Athens

IV. La dimensione spaziale dei comportamenti sociali
1. Psicologia sociale e psicologia ambientale
2. La rilevanza dell’ambiente per l’azione individuale e collettiva
3. La psicologia investigativa e il contributo di Canter

V. Comportamenti prosociali e antisociali
1. Definizioni concettuali
2. Le norme sociali
3. Il potere delle situazioni
4. Il ruolo dei gruppi
5. Il potere delle emozioni e l’empatia
6. L’obbedienza all’autorità e lo stato eteronomico
7. Malvagità e «deindividuazione»: l’effetto Lucifero

VI. Il coordinamento delle azioni sociali per il benessere individuale
e collettivo
1. Etica e responsabilità della persona
2. Fra economia e psicologia: cooperazione, fiducia e capitale sociale

Riferimenti bibliografici

Indice analitico

Acquista:

a stampa € 18,50
collana "Itinerari"
pp. 240, Brossura, 978-88-15-13279-6
anno di pubblicazione 2009

Leggi anche

copertina La ricerca qualitativa
copertina Le mafie nell'economia legale
copertina Devianza e criminalità
copertina La teoria sociologica contemporanea