Letture al sole: -5% su tutti i libri, spese di spedizione ribassate e invio gratuito oltre € 39 fino al 25 agosto >>> SCOPRI

Copertina Poteri e garanzie nel diritto antitrust

Acquista:

prezzo di copertina € 23,00
a stampa € 21,85
collana "Percorsi"
pp. 304, Brossura, 978-88-15-12637-5
anno di pubblicazione 2008

GINEVRA BRUZZONE (a cura di)

Poteri e garanzie nel diritto antitrust

L'esperienza italiana nel sistema della modernizzazione

Con il regolamento comunitario n. 1/2003 è stato avviato un vasto processo di modernizzazione del diritto antitrust in Europa. L'obiettivo è quello di assicurare una più efficace azione delle autorità di concorrenza contro i cartelli e favorire l'applicazione decentrata negli Stati membri delle regole europee sulle intese e l'abuso di posizione dominante. Questo volume offre al lettore una guida agli strumenti con cui sono applicate in Italia le regole a tutela della concorrenza in seguito alla modernizzazione dell'antitrust comunitario. L'Autorità garante della concorrenza e del mercato è stata dotata di nuovi poteri, sul modello della Commissione europea. Si sta inoltre sviluppando nel nostro ordinamento l'applicazione delle regole antitrust da parte dei giudici civili (cosiddetto private enforcement) anche per il risarcimento dei danni derivanti dai comportamenti illeciti. Novità così rilevanti richiedono la ricerca di soluzioni idonee ad assicurare il buon funzionamento del sistema, nell'equilibrio tra poteri e garanzie. Occorre chiarire quando è appropriato, e a quali condizioni, che un'autorità di concorrenza utilizzi poteri cautelari, renda obbligatori gli impegni proposti dalle imprese, ricompensi chi collabora alla scoperta dei cartelli, fornisca chiarimenti ai dubbi delle imprese circa le violazioni della legge. Le decisioni dell'Autorità devono essere oggetto di un controllo giudiziale approfondito, sul modello di quello effettuato dalle corti comunitarie. Nel private enforcement il giudice civile deve poter disporre degli strumenti, analitici e operativi, per applicare regole giuridiche che, avendo ad oggetto il funzionamento del mercato, richiedono, insieme, una visione economica. Uno scenario complesso, dunque, e sin qui largamente inedito: di cui il volume, attraverso i contributi di alcuni dei principali studiosi italiani di diritto della concorrenza, opera una preziosa ricostruzione di sistema, insieme indicando la via alle concrete soluzioni operative.

Ginevra Bruzzone è vice direttore generale di Assonime (Associazione italiana tra le società per azioni). Dal 1991 al 2000 ha lavorato presso l'Autorità garante della concorrenza e del mercato, occupandosi principalmente di diritto comunitario e dei metodi economici e giuridici per l'applicazione delle regole antitrust. E' autrice di numerose pubblicazioni in materia di diritto dell'economia.

Leggi anche

copertina Storia della cultura giuridica moderna
copertina Le istituzioni della globalizzazione
copertina Italia ed Europa nella storia del diritto
copertina Il ruolo economico dello Stato