MARTIN JEHNE

Roma nell'età della repubblica

Con "res publica Romana" s'intende lo stato formato dalla città di Roma e dai suoi territori di conquista nel periodo compreso tra il VI e il I secolo a.C. Piccola città del Lazio, Roma si proietta verso la conquista e l'assoggettamento dell'intero bacino del Mediterraneo e oltre, fino a diventare una potenza mondiale. Il libro sintetizza le complesse vicende politiche, sociali ed economiche che hanno segnato la vita della repubblica dai suoi esordi alla fase conclusiva: la caduta della monarchia, le guerre contro i nemici esterni, la fondazione delle colonie, il flusso di ricchezze, l'ingresso di nuove classi nella vita politica. Sono infine delineate le ragioni della decadenza, con il progressivo accentramento del potere in poche mani, l'acutizzarsi delle crisi sociali e l'indebolimento delle istituzioni repubblicane, che aprirà la strada all'impero.

Martin Jehne insegna Storia antica all'Università di Dresda. Con il Mulino ha pubblicato anche "Giulio Cesare" (1999).

1. Le origini della repubblica romana
2. L'ascesa di Roma nel V e IV secolo a.C
3. La formazione della repubblica attraverso il conflitto degli ordini
4. Le guerre contro Pirro e Cartagine
5. La conquista dell'Oriente greco
6. Gli effetti dell'espansione
7. La debolezza del sistema di consenso e la crisi della repubblica
Cronologia
Letture consigliate
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 11,50
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 168, 978-88-15-12449-4
anno di pubblicazione 2008

Leggi anche

copertina La Magna Grecia
copertina La Sicilia antica
copertina L'epoca tardoantica
copertina I gladiatori