il Mulino

Copertina Non avrai altro Dio

Acquista:

a stampa € 9,00
generalmente disponibile in 2-3 settimane
collana "Voci"
pp. 152, Brossura, 978-88-15-12033-5
anno di pubblicazione 2007

JAN ASSMANN

Non avrai altro Dio

Il monoteismo e il linguaggio della violenza

Di fronte alla violenza inaudita che viene commessa nel nome di Dio e delle Scritture è lecito chiedersi se esista una violenza intrinseca del discorso religioso monoteista. Rileggendo alcuni brani dell'Antico Testamento, Assmann ritrova le radici storiche di tale violenza nel carattere esclusivo dell'unico Dio e nell'immagine di una divinità che si mostra irata e punitiva. Tuttavia contesta che la violenza rappresenti una conseguenza necessariamente inscritta nel monoteismo, e conclude che essa nasce, piuttosto, dall'uso che della religione è stato fatto in senso politico e fondamentalista.

Jan Assmann è professore di Egittologia nell'Università di Heidelberg. Fra i suoi libri: "La memoria culturale" (1997), "Potere e salvezza" (2002), "La morte come tema culturale" (2002), pubblicati da Einaudi, e "Mosè l'egizio" (Adelphi, 2000).

Leggi anche

copertina Prigioniera di Stalin e Hitler
copertina Il partito fascista italiano al potere
copertina Gli Arabi e l'Europa nel Medio Evo
copertina Tempus