EVA CANCIK-KIRSCHBAUM

Gli assiri

"Dalle mura lo sguardo spaziava libero su un'ampia pianura che si estendeva a occidente fino all'Eufrate perdendosi nella foschia lontana. Le rovine di antiche città e villaggi si ergevano ovunque. Quando il sole tramontò, contai più di cento colline, che gettavano lunghe ombre scure sulla pianura. Erano i resti della civiltà assira...": con queste parole l'archeologo inglese Austen Henry Layard, intorno alla metà del XIX secolo, descriveva l'impressione suscitata in lui da quella striscia di terra che fu il centro dell'antica civiltà assira, fiorita in Mesopotamia tra il III e il I millennio a.C. Il libro espone sinteticamente, ma con grande ricchezza di informazioni, quanto si sa oggi su questo impero favoloso, sulla sua parabola, la sua organizzazione, la sua cultura.

Eva Cancik-Kirschbaum insegna Storia del Vicino Oriente antico alla Freie Universität di Berlino ed è nota per le sue pubblicazioni sulla storia e la cultura degli assiri.

Premessa
1. Geografia storica e fonti
2. Assur: le tappe di una riscoperta
3. Tra indipendenza e dominio straniero: Assur fino alla metà del II millennio a.C
4. Il «paese di Assur»: la nascita di uno stato territoriale assiro
5. L'Assiria dalla fine del XII alla metà dell'VIII secolo a.C.: il ripiegamento, il consolidamento e le diverse tappe dell'espansione
6. La formazione dell'impero assiro
7. L'impero di Assur
8. La fine dell'impero
9. Potere e società
Appendice cronologica
Letture consigliate
Indice dei nomi e delle cose notevoli

Acquista:

a stampa € 11,00
collana "Universale Paperbacks il Mulino"
pp. 168, 978-88-15-11466-2
anno di pubblicazione 2007

Leggi anche

copertina I babilonesi
copertina Israele nell'età antica
copertina La Persia antica
copertina I celti