Letture al sole: -5% su tutti i libri, spese di spedizione ribassate e invio gratuito oltre € 39 fino al 25 agosto >>> SCOPRI

Copertina Sulla linguistica dell'Ottocento

Acquista:

prezzo di copertina € 25,00
a stampa € 23,75
collana "Collezione di testi e di studi"
pp. 344, Rilegato, 978-88-15-10775-6
anno di pubblicazione 2005

SEBASTIANO TIMPANARO

Sulla linguistica dell'Ottocento

Sono qui raccolti per la prima volta in volume, con la presentazione di G.C. Lepschy, alcuni contributi che Timpanaro ha dedicato alla storia della linguistica sette-ottocentesca. Tali interventi si impongono non solo per originalità ed erudizione ma anche per il grande senso di impegno civile e culturale che li anima. Ai due saggi introduttivi sugli inizi della linguistica indoeuropea in Germania e sul contrasto tra i fratelli Schlegel e Franz Bopp seguono alcuni profili di studiosi noti e celebrati come Ascoli, o trascurati e persino dimenticati quali Giacomo Lignana o Enea Piccolomini. Che indaghino il complesso rapporto fra atteggiamenti illuministici e romantici o discutano del rapporto fra linguistica e scienze naturali; che affrontino la concezione del linguaggio come creazione collettiva (e quindi il carattere nazionale delle lingue) o l'alternativa fra ipotesi monogenetica e ipotesi poligenetica nella spiegazione dell'origine delle razze umane e delle lingue, gli studi proposti continuano a fornire altrettante occasioni di approfondimento e riflessione.

Della vastissima produzione di Sebastiano Timpanaro (1923-2000), filologo e latinista di fama mondiale, ricordiamo: "La filologia di Giacomo Leopardi" (1955, poi Laterza, 1997); "La genesi del metodo di Lachmann" (1963, poi Utet, 2004); "Classicismo e illuminismo nell'Ottocento italiano" (Nistri-Lischi, 1965; 1988); "Sul materialismo" (1970, poi Unicopli, 1997, III ed.); "Il lapsus freudiano. Psicanalisi e critica testuale" (1974, poi Bollati Boringhieri, 2002); "Virgilianisti antichi e tradizione indiretta" (Olschki, 2001).

Leggi anche

copertina Il testo narrativo
copertina Perché ridiamo
copertina Quando l'importante è vincere
copertina Dodici