FRANCESCO FISTETTI

Comunità

L'undicesimo volume della collana dedicata ai concetti chiave della politica.

Il concetto di comunità vive un momento di particolare fortuna nella riflessione filosofica e nelle scienze sociali e politiche, tanto più oggi che, dinanzi alle sfide della globalizzazione e alla crisi dello stato nazionale, il legame comunitario pare rispondere meglio al bisogno di identità delle persone. L'autore ripercorre in modo chiaro e puntuale la storia del concetto di comunità politica, intesa come comunità di liberi ed eguali, nel pensiero occidentale, a partire dalla "polis" greca e dalla "res publica" romana, attraverso il pensiero teologico, politico e giuridico medievale, la nascita dello Stato moderno, fino al bisogno di comunità che contraddistingue l'epoca contemporanea.

Francesco Fistetti insegna Storia della filosofia contemporanea nell'Università di Bari. Tra i suoi libri recenti: "Hannah Arendt e Martin Heidegger" (Editori Riuniti, 1998), "Heidegger e l'utopia della polis" (Marietti, 1999).

Introduzione
1. La nascita della comunità come società politica
2. La comunità come «res publica»
3. Il concetto di comunità nel discorso teologico-politico e giuridico-medievale
4. La nuova comunità dello Stato moderno
5. Il bisogno di comunità nella società globalizzata
Bibliografia
Indice dei nomi

Acquista:

a stampa € 10,00
collana "Lessico della politica"
pp. 192, 978-88-15-09534-3
anno di pubblicazione 2003

Leggi anche

copertina Stato
copertina Libertà
copertina Allegro ma non troppo
copertina Democrazia