GIOVANNI LOMBARDO

L'estetica antica

Un nuovo volume della collana diretta da Remo Bodei.

In quanto teoria del bello, l'estetica nasce a metà del Settecento e non ha dunque nell'antichità classica un suo proprio territorio specifico. Questa mancata autonomia non ci autorizza però a ignorare gli apporti del pensiero greco e romano alla storia dell'estetica occidentale. Agli antichi i moderni sono debitori del criterio da cui trae origine la cosiddetta "Grande Teoria" dell'estetica europea: e cioè la teoria per cui, a partire dai Pitagorici, la bellezza risiede nella perfezione strutturale, nell'armonica proporzione delle parti di un oggetto. Questo libro ripercorre i principali momenti della storia del pensiero estetico antico (l'arcaismo, Platone, Aristotele, l'ellenismo, Orazio, "Longino", Plotino), verificando come l'idea squisitamente greca dell'"ordine bello" (kosmos) operasse anche all'interno dell'esperienza dell'arte: sul piano produttivo dell'adeguatezza della forma al contenuto, su quello compositivo dell'impianto strutturale degli oggetti artistici, su quello ricettivo del loro effetto sui fruitori.

Giovanni Lombardo insegna Estetica nella Facoltà di Beni Culturali dell'Università di Lecce e nella Facoltà di Scienze della Formazione dell'Università di Messina. Ha pubblicato la traduzione e il commento del trattato pseudolonginiano "Sul Sublime" (Aesthetica, 19922) e del trattato "Sullo Stile" di Demetrio (Aesthetica, 1999), oltre al volume "Hypsegoria. Studî sulla retorica del sublime" (Mucchi, 1988).

Bibliografia
1. L'estetica preplatonica
Introduzione. L'ordine bello e i principi dell'estetica antica
Indice dei nomi
2. Platone
3. Aristotele
4. L'estetica nell'ellenismo e nell'età romana
5. Orazio
6. «Longino»
7. Plotino

Acquista:

a stampa € 16,00
collana "Lessico dell'estetica"
pp. 240, 978-88-15-08850-5
anno di pubblicazione 2002

Leggi anche

copertina L'estetica del Novecento
copertina Il gusto
copertina Il fantastico
copertina L'estetica del Romanticismo